Medels im Rheinwald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Medels" rimanda qui. Se stai cercando il comune svizzero nella regione Surselva (Canton Grigioni), anticamente chiamato Medels im Oberland, vedi Medel (Svizzera).
Medels im Rheinwald
frazione
Medels im Rheinwald – Stemma
Medels im Rheinwald – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden matt.svg Grigioni
RegioneViamala
ComuneRheinwald
Territorio
Coordinate46°32′45″N 9°17′35″E / 46.545833°N 9.293056°E46.545833; 9.293056Coordinate: 46°32′45″N 9°17′35″E / 46.545833°N 9.293056°E46.545833; 9.293056
Altitudine1 519 m s.l.m.
Abitanti45 (2005)
Altre informazioni
Cod. postale7436
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS3692
TargaGR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Medels im Rheinwald
Medels im Rheinwald

Medels im Rheinwald (toponimo tedesco; in romancio "Medel"[1]) è una frazione di 45 abitanti del comune svizzero di Rheinwald, nella regione Viamala (Canton Grigioni).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del comune di Medels im Rheinwald prima degli accorpamenti comunali del 2006

Medels im Rheinwald sorge nei pressi della strada del Passo del San Bernardino e come la maggior parte dei villaggi della Rheinwald appartenne a lungo alla famiglia De Sacco di Mesocco. Anche quando nel 1277 i baroni del Moesano cedettero il paese, Medels continuò a essere legato al capitolo di San Vittore, da cui dipendeva la parrocchia di San Pietro della vicina Hinterrhein, inizialmente una chiesa privata della famiglia De Sacco, riferimento per la comunità locale.

Fino al 31 dicembre 2005 è stato un comune autonomo che si estendeva per 17,48 km²; il 1º gennaio 2006 è stato accorpato al comune di Splügen, a sua volta aggregato a Rheinwald nel 2019.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kurt Wanner, Medels im Rheinwald, in Dizionario storico della Svizzera, 16 settembre 2008. URL consultato il 5 maggio 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239656961
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera