Medaglie e decorazioni degli enti locali italiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Questa voce è relativa alle medaglie, decorazioni e onorificenze ufficialmente adottate nel sistema premiale delle regioni e delle province autonome italiane.

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

Le onorificenze costituiscono l'apice del sistema premiale e vengono conferite per ricompensare i più alti meriti nei confronti dell'Amministrazione. Hanno precedenza su qualsiasi altra decorazione o medaglia. Nell'ambito delle onorificenze regionali alcune insegne non sono di tipo convenzionale (medaglie, croci, placche, eccetera) ma vengono utilizzati oggetti di tipologia differente (statuette, sigilli, anelli, eccetera): nell'ambito di questa voce sono definite "onorificenze non faleristiche".

Nel contesto di questa voce per decorazioni si intendono le insegne conferite in riconoscimento a specifici atti di valore o di merito e accompagnate da una motivazione individuale.

Sempre nel contesto di questa voce per medaglie si intendono le insegne concesse per commemorare la generica partecipazione a un determinato evento e/o il generico conseguimento di determinati requisiti (quali di anzianità di servizio, ecc.) senza che questo comporti valutazione di merito o valore individuale.

Sintesi storica[modifica | modifica wikitesto]

Nel quadro delle sempre maggiori autonomie accordate alle regioni e alle province autonome, diversi enti locali hanno ritenuto opportuno di dotarsi di un proprio sistema premiale autonomo, che può comprendere sia onorificenze e decorazioni per premiare meriti all'Amministrazione nel suo insieme, sia medaglie per premiare specifiche benemerenze nell'ambito della polizia locale ed enti similari. Il relativo profilo legale è ancora estremamente incerto e privo di una normativa vincolante a livello nazionale.

Regione Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Onorificenza della Regione Abruzzo (1999)
Concessa «a favore di cittadini o di qualsiasi altro soggetto giuridico italiano o straniero che si sia distinto per particolari meriti, di valore culturale, morale o sociale»
(legge regionale 29 novembre 1999, n. 121)[1].
  • NoNastro2.png Medaglia "Aprutium " (2000)
Concessa «ai cittadini abruzzesi che, in Italia e nel mondo, si distinguono nel campo delle professioni, delle arti o delle scienze, onorando la propria terra d'origine»
(delibera della Presidenza del consiglio della Regione Abruzzo 19 settembre 2000, n. 198).
  • NO BAR (IT).svg Onorificenza "Ambasciatore d'Abruzzo nel Mondo" (2011)
Concessa «a quelle persone di origine abruzzese che, per meriti accademici, culturali, politici, sociali, professionali, si siano positivamente distinte nei paesi stranieri, o nelle Regioni italiane diverse dall'Abruzzo, in cui sono emigrate in passato o dove attualmente vivono stabilmente»
(legge regionale Abruzzo 21 febbraio 2011, n. 4)[2].
  • NO BAR (IT).svg L'arrosticino d'oro
Concessa «a quelle persone di origine abruzzese che, per meriti culinari, siano in gradi di usare perfettamente la fornacella per cuocere degli arrosticini (o "rushtell" in dialetto ab(b)ruzzese) degni di lode».

Regione Campania[modifica | modifica wikitesto]

Medaglie[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Medaglia d'oro ricordo al personale collocato a riposo
(?)

Medaglie della Polizia locale (2003)[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Croce per Meriti Speciali (in bronzo)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Lungo Comando per 20 anni (in oro)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Lungo Comando per 15 anni (in argento)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Lungo Comando per 10 anni (in bronzo)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Anzianità per 35 anni (in oro)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Anzianità per 30 anni (in argento)
  • NO BAR (IT).svg Medaglia di Anzianità per 20 anni (in verneil)
(Regolamento di esecuzione dell'articolo 16 della legge regionale 13 giugno 2003, n. 12 (Norme in materia di polizia amministrativa regionale e locale e politiche di sicurezza)[3]

Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia/Regjon autonome Friûl-Vignesie Julie[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • NoNastro2.png Medaglia istituzionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia/Regjon autonome Friûl-Vignesie Julie
(?)

Regione Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg "Onorificenza Croce di San Giorgio" (2006)
Concessa «a favore di cittadini italiani o stranieri che si siano distinti per particolari meriti di valore culturale, sociale o morale»
(legge regionale 19 aprile 2006, n. 8, art. 1, comma 1)[4]

Medaglie[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Medaglia ricordo al personale cessato dal servizio (1989)
Concessa «al personale cessato dal servizio la Regione (...) a titolo di riconoscimento per la collaborazione prestata (art 1). Ai dipendenti che cessano dal servizio per collocamento a riposo d'ufficio ovvero per raggiunti limiti di servizio nonché a quelli che cessano per dispensa per motivi di salute è attribuita una medaglia d'oro del peso di grammi dieci (art. 2, comma 1). Ai dipendenti che cessano dal servizio a qualunque altro titolo rispetto a quelli previsti al 1° comma, che abbiano maturato un'anzianità di servizio utile non inferiore ad anni venti è attribuita una medaglia d'oro del peso di grammi sei (art. 2, comma 2)»
(legge regionale 24 novembre 1989, n. 48) [5]

Regione Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Concesso «quale segno di gratitudine verso quei cittadini lombardi che hanno portato alto il nome della Lombardia nel mondo, (...) a personalità che si sono distinte a livello internazionale in campo civile, sociale, sportivo, scientifico e culturale»
(determinazione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia del 24 febbraio 1999) [6]
Concesso «quale massimo riconoscimento conferito dal Consiglio regionale della Lombardia a persone fisiche o giuridiche, nonché ad associazioni, residenti o aventi sede in Lombardia, che si sono particolarmente distinte portando in alto il nome della Lombardia nel mondo»
(Legge regionale 28 aprile 2020, n. 7, art. 1, "Istituzione dell’onorificenza «Anello Sigillo Longobardo» del Consiglio regionale della Lombardia")[6]
«istituito dalla Giunta regionale della Lombardia per riconoscere pubblicamente l'impegno, l'operosità, la creatività e l'ingegno di coloro che si siano particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia (...) conferito ogni anno, tenendo conto della rappresentanza dei territori, fino ad un massimo di 5 persone fisiche, imprese, enti, associazioni, fondazioni e realtà residenti, con sede o operanti in Lombardia»
(Regolamento per l'attribuzione del "Premio Rosa Camuna, approvato con Decreto della Giunta regionale n. XI/1136 del 14 gennaio 2019)[8]
  • Onorificenza non faleristica.svg Premio Speciale del Presidente (2017)
  • Onorificenza non faleristica.svg Menzione Speciale (2016)

Decorazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • ValCivLomb.png Medaglia al valore civile del Consiglio regionale della Lombardia (1997)

Medaglie della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di lungo comando nella Polizia locale (2000)[modifica | modifica wikitesto]

  • LomCom1.png d'oro (20 anni di comando)
  • LomCom2.png d'argento (15 anni di comando)
  • LomCom3.png di bronzo (10 anni di comando)
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Medaglia per anzianità di servizio nella Polizia locale (2000)[modifica | modifica wikitesto]

  • LomAnz1.png d'oro (40 anni di servizio)
  • LomAnz2.png d'argento (25 anni di servizio)
  • LomAnz3.png di bronzo (16 anni di servizio)
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Croce per meriti speciali nella Polizia locale (2000)[modifica | modifica wikitesto]

  • LomSpec.png Croce per meriti speciali nella Polizia locale
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Decorazione della Polizia Locale[modifica | modifica wikitesto]

Decorazione “Campagna emergenza Covid-19" (2020)[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Nastrino della Decorazione “Campagna emergenza Covid-19"
Alla decorazione è accompagnato un attestato di riconoscimento.
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia n. XI/3440, Seduta del 28 luglio 2020)[10]

Decorazione del Sistema di Protezione Civile lombardo (2000-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Insegna di anzianità di servizio[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg 20 anni di servizio
  • NO BAR (IT).svg 15 anni di servizio
  • NO BAR (IT).svg 10 anni di servizio
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Attestato di Pubblica benemerenza[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg Attestato di Pubblica benemerenza
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Insegna al merito di Protezione Civile (in forma di spilla)[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Insegna al merito di Protezione Civile
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 1º dicembre 2000, n. 2395)[9]

Medaglia per meriti speciali della Protezione Civile[modifica | modifica wikitesto]

  • LomSpec.png Medaglia per meriti speciali della Protezione Civile
(deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 14 gennaio 2005, n. 7/20213, Modifica e integrazione alla d.g.r. 1 dicembre 2000, n.7/2395, Estensione delle onorificenze per meriti speciali alla Protezione Civile e relativa disciplina) [11]
Onorificenze revocate con deliberazione della Giunta regionale della Lombardia 17 dicembre 2015, n. X/4600, "Criteri e modalità per l’attribuzione delle onorificenze agli operatori dei corpi e servizi della polizia locale di Regione Lombardia, da consegnare in occasione della giornata della polizia locale regionale (art. 18 della L.R. 6/2015) – revoca delle deliberazioni g.r. nn. 2395/2000, 20213/2005 e 239/2013".

Regione Marche[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenza[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg Onorificenza "Picchio d'Oro" (2005)
Concessa per premiare «istituzioni e cittadini che si sono particolarmente distinti in attività culturali, sociali, politiche, economiche, scientifiche e sportive»
(legge regionale 1º dicembre 2005, n. 26)[12].

Regione Molise[modifica | modifica wikitesto]

Medaglie della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di lungo comando nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • MolCom20.png Medaglia di lungo comando nella Polizia locale (20 anni di comando)
  • MolCom15.png Medaglia di lungo comando nella Polizia locale (15 anni di comando)
  • MolCom10.png Medaglia di lungo comando nella Polizia locale (10 anni di comando)
(legge regionale Molise 11 maggio 2004, n. 11, art. 14 bis, comma 1, lett. a)[13].

Medaglia di anzianità di servizio nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • MolAnz40.png Medaglia di anzianità di servizio nella Polizia locale (40 anni di servizio)
  • MolAnz25.png Medaglia di anzianità di servizio nella Polizia locale (25 anni di servizio)
  • MolAnz16.png Medaglia di anzianità di servizio nella Polizia locale (16 anni di servizio)
(legge regionale 11 maggio 2004, n. 11, art. 14 bis, comma 1, lett. b)[13].

Croce per meriti speciali nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • MolSpec.png Croce per meriti speciali nella Polizia locale

Concessa per premiare «gli operatori della Polizia (municipale) distintisi in servizio per azioni encomiabili sul piano sociale o

professionale connotate da particolari doti di alto valore»

(legge regionale 11 maggio 2004, n. 11, art. 14 bis, comma 1, lett. c)[13]

Medaglia per eventi particolari

  • NO BAR (IT).svg Medaglia per eventi particolari

«identificati con apposito atto del Presidente della Giunta Regionale»

(legge regionale 11 maggio 2004, n. 11, art. 14 bis, comma 1, lett. d)[13]

Regione Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg Sigillo della Regione (2004)
Concesso per premiare i «cittadini nati nella regione Piemonte o che vi abbiano risieduto per almeno dieci anni, meritevoli di particolare riconoscimento»

(legge regionale Piemonte 31 maggio 2004, n. 15, e s.m.i.)[14].

  • Onorificenza non faleristica.svg Onorificenza della Presidenza del Consiglio regionale per meriti civili (2004)
Concessa «a persone fisiche e giuridiche, istituzioni, enti ed organismi italiani o esteri, che si sono distinti sul territorio regionale attraverso attività professionali, volontarie o benefiche volte a realizzare interventi per fare fronte a situazioni di carattere eccezionale che comportano grave danno o pericolo all'incolumità o alla salute pubblica nonché per contrastare emergenze sociali di particolare rilevanza»
(legge regionale Piemonte 31 maggio 2004, n. 15, e s.m.i.)[14] .

Medaglie della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per meriti speciali nella Polizia locale (2008)[modifica | modifica wikitesto]

  • PiemSpec3.png oltre 2 assegnazioni
  • PiemSpec2.png 2 assegnazioni
  • PiemSpec1.png 1 assegnazione
(deliberazione della Giunta regionale del Piemonte 21 luglio 2008, n. 50/9268)[15] .
Insegna utilizzata indifferentemente, sia come decorazione che come medaglia, per premiare un'ampia gamma di benemerenze che vanno dalla morte in servizio, all'anzianità di servizio (35 anni), ai meriti sportivi.

Benemerenza al sistema di Protezione civile[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg Attestato di riconoscimento con medaglia e nastrino
Concesso «a benemerenza dell'opera e dell'impegno prestati nello svolgimento delle attività di protezione civile ed antincendio boschivo connesse alla gestione delle emergenze regionali e nazionali»

Regione Autonoma della Sardegna / Regione Autònoma de Sardigna[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenza[modifica | modifica wikitesto]

  • NoNastro2.png Medaglia "Sardus Pater" (2007)
Concessa per premiare «cittadini italiani e stranieri che si siano distinti per particolari meriti di valore culturale, sociale o morale e abbiano dato lustro alla Sardegna»
(deliberazione della Giunta regionale della Sardegna 29 novembre 2007, n. 48/11)[16].

Regione Siciliana[modifica | modifica wikitesto]

Decorazioni[modifica | modifica wikitesto]

Concessa ai «familiari dei cittadini residenti in Sicilia deceduti nel compimento di atti eroici [...] ai cittadini non residenti in Sicilia che siano deceduti nel compimento di atti eroici a favore del popolo siciliano... a quei cittadini che abbiano compiuto atti eroici a favore del popolo siciliano senza essere deceduti»
(legge regionale Siciliana 5 novembre 2004, n. 15, art. 15)[17].
  • ValCivSic.png Medaglia d'oro al valore sportivo della Regione Siciliana (2004)
Concessa ai «cittadini nati o residenti in Sicilia che ottengano risultati sportivi a livello internazionale»
(legge regionale Sicilia 5 novembre 2004, n. 15, art. 17)[18].
  • ValCivSic.png Medaglia d'oro di benemerenza della Regione Siciliana (2010)
Concessa «a cittadini italiani e stranieri che si sono distinti per particolari meriti civili, scientifici, artistici, economici e nello svolgimento di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali ed umanitari, nonché per rilevanti servizi nella pubblica amministrazione regionale o locale, sia a quelle personalità italiane e straniere che abbiano valorizzato e illustrato l'identità siciliana o che si siano rese benemerite, con la loro attività pubblica e privata, nei confronti della Sicilia e dei Siciliani»
(decreto presidenziale della Regione Siciliana del 15 giugno 2010 a seguito della delibera della Giunta regionale della Sicilia del 19 aprile 2010, n. 113).

Regione Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg "Pegaso d'Oro della Regione Toscana" (1993)
Concesso «a coloro che hanno reso un servizio alla comunità nazionale ed internazionale attraverso la loro opera in campo culturale, politico, filantropico e del rispetto dei diritti umani»
(deliberazione della Giunta regionale della Toscana del 1º gennaio 1993, n. 603).
  • Onorificenza non faleristica.svg "Pegaso per lo sport" (1996)
Concesso «ad atleti toscani o militanti in società sportive toscane che si sono distinti in manifestazioni sportive a carattere agonistico nel corso dell'anno precedente»
(deliberazione della Giunta regionale della Toscana del 5 agosto 1996, n. 41).
  • NoNastro2.png Medaglia d'oro "Pegaso" (2012)
Concessa «quale segno di apprezzamento per coloro che si sono distinti nell'ambito della loro attività svolta nel territorio della nostra regione»
(deliberazione della Giunta regionale della Toscana del 21 maggio 2012, n. 412).
  • Onorificenza non faleristica.svg "Gonfalone d'Argento del Consiglio regionale della Regione Toscana"

Regione Autonoma Valle d'Aosta / Région Autonome Vallée d'Aoste[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Valdaosta.png "Amie/Ami de la Vallée d'Aoste" (2006)
«conferisce la cittadinanza regionale onoraria e l'adesione alla Confrérie des amis de la Vallée d'Aoste a personalità, italiane o straniere, che con la loro presenza o la loro opera abbiano conferito prestigio alla Valle d'Aosta»
La denominazione originaria, fino al 2011 era: "Amis de la Vallée d'Aoste"
(legge regionale 16 marzo 2006, n. 6, art. 10, comma 1, lett. a, così modificata dall'art. 6, comma 1, della legge regionale 14 novembre 2011, n. 26) [19]
  • Valdaosta.png "Chevalier de l'autonomie" (2006)
«assegnata a cittadini nati o residenti o che abbiano risieduto per almeno dieci anni in Valle d'Aosta che si siano distinti per particolari meriti nel campo dello sport, della cultura, delle scienze, delle arti, dell'economia, della politica o del sociale»
(legge regionale 16 marzo 2006, n. 6, modificata dal comma 1 dell'art. 26 della legge regionale 22 dicembre 2017, n. 23) [19]

Regione Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Medaglie della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per meriti speciali nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • VenetoSpec.png Medaglia per meriti speciali nella Polizia locale
(deliberazione della Giunta regionale del Veneto 6 agosto 2004, n. 2689)[20].

Medaglia per lungo ed onorevole comando nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • VenCom1.png d'oro (30 anni di comando)
  • VenCom2.png d'argento (25 anni di comando)
  • VenCom3.png di bronzo (15 anni di comando)
(deliberazione della Giunta regionale del Veneto 6 agosto 2004, n. 2689).

Medaglia per lungo ed onorevole servizio nella Polizia locale (2004)[modifica | modifica wikitesto]

  • VenServ1.png d'oro (30 anni di servizio)
  • VenServ2.png d'argento (25 anni di servizio)
  • VenServ3.png di bronzo (15 anni di servizio)
(deliberazione della Giunta regionale del Veneto 6 agosto 2004, n. 2689).

Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige / Autonome Provinz Bozen – Südtirol[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine di merito della Provincia autonoma di Bolzano – Verdienstorden des Landes Südtirol – Onoranza de mirit dla Provinzia autonoma de Balsan (2006)[modifica | modifica wikitesto]

  • NoNastro2.png Grand'Ordine di merito – Großer Verdienstorden – Gran onoranza de mirit
  • NoNastro2.png Ordine di merito – Verdienstorden – Onoranza de mirit
Concesso «a persone non residenti in Provincia di Bolzano … per meriti di eccezionale rilevanza a favore della Provincia autonoma …. Possono essere ricompensate speciali benemerenze acquisite nel campo delle scienze, dell'arte, della cultura, dell'arte figurativa, dello sport e dell'economia nonché nell'impegno in attività svolte a fini sociali, filantropici, umanitari ed ambientali»
(legge provinciale di Bolzano 12 giugno 2006, n. 5)[21]

Premio delle minoranze e promozione della convivenza tra gruppi linguistici – Südtiroler Minderheitenpreis und Förderung des Zusammenlebens der Sprachgruppen – Pest por les mendranzes y sostëgn dla convivënza danter i grups linguistics (2006)[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg Diploma – Urkunde – Atestat

(legge provinciale di Bolzano 12 giugno 2006, n. 5)[21]

Decorazioni dell'Unione provinciale dei Corpi dei vigili del fuoco volontari dell'Alto Adige / Landesverband der Freiwilligen Feuerwehren Südtirols (1972)[modifica | modifica wikitesto]

Croce d'onore dell'Unione provinciale dei Corpi dei vigili del fuoco volontari dell'Alto Adige / Landesverband der Freiwilligen Feuerwehren Südtirols (1972)[modifica | modifica wikitesto]

  • NoNastro2.png d'oro (20 anni di appartenenza)
  • NoNastro2.png d'argento (10 anni di appartenenza).
Concessa a «persone che per il servizio antincendi in Alto Adige hanno svolto prestazioni eccellenti» o che «rischiando la loro vita hanno salvato altre persone».
La stessa insegna è anche utilizzata come medaglia di lungo servizio per i membri del Direttivo Provinciale.
(delibera direttivo provinciale di Bolzano 24 marzo 1972).

Medaglia d'onore dell'Unione provinciale dei Corpi dei vigili del fuoco volontari dell'Alto Adige / Landesverband der Freiwilligen Feuerwehren Südtirols (1972)[modifica | modifica wikitesto]

  • VVFFbzA3.png in oro
  • VVFFbzA2.png in argento
Concessa quale riconoscimento «a persone, che hanno svolto prestazioni eccellenti per il servizio antincendio dell'Alto Adige»
(delibera direttivo provinciale di Bolzano 24 marzo 1972).

Croci al merito di lungo servizio dell'Unione provinciale dei Corpi dei vigili del fuoco volontari dell'Alto Adige / Landesverband der Freiwilligen Feuerwehren Südtirols (1972)[modifica | modifica wikitesto]

  • VVFFbzA3.png d'oro (40 anni di servizio)
  • VVFFbzA2.png d'argento (25 anni di servizio)
  • VVFFbzA1.png di bronzo (15 anni di servizio)
  • VVFFbzB3.png d'oro per vice-comandanti (25 anni di servizio)
  • VVFFbzB2.png d'argento per vice-comandanti (20 anni di servizio)
  • VVFFbzB1.png di bronzo per vice-comandanti (15 anni di servizio)
  • VVFFbzC3.png d'oro per comandanti e direttivo distrettuale (20 anni di servizio)
  • VVFFbzC2.png d'argento per comandanti e direttivo distrettuale (15 anni di servizio)
  • VVFFbzC1.png di bronzo per comandanti e direttivo distrettuale (10 anni di servizio)

(delibera direttivo provinciale di Bolzano 24 marzo 1972).

Onorificenza distintivo al merito sportivo[modifica | modifica wikitesto]

  • MerSporBZ.png Onorificenza distintivo al merito sportivo in oro (1990)
Concessa «ad atleti ed atlete nonché a dirigenti sportivi particolarmente meritevoli»
(legge provinciale di Bolzano 16 ottobre 1990, n. 191)[22] .

Provincia autonoma di Trento[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Onorificenza non faleristica.svg "Aquila Ardente di San Venceslao"

Decorazioni della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenza per meriti speciali nella Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenSpec1.png d'oro
  • TrenSpec2.png d'argento

Medaglie della Polizia locale[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di lungo comando[modifica | modifica wikitesto]
  • TrenCom20.png Medaglia di lungo comando (20 anni di comando)
  • TrenCom10.png Medaglia di lungo comando (10 anni di comando)
Medaglia di lungo servizio[modifica | modifica wikitesto]
  • TrenServ30.png Medaglia di lungo servizio (30 anni di servizio)
  • TrenServ20.png Medaglia di lungo servizio (20 anni di servizio)
  • TrenServ10.png Medaglia di lungo servizio (10 anni di servizio)

Decorazioni della Federazione dei Corpi Vigili del fuoco volontari della Provincia di Trento (2004)[modifica | modifica wikitesto]

Croce al merito della Federazione[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenVVFFMer1.png d'oro
  • TrenVVFFMer2.png d'argento
  • TrenVVFFMer3.png di bronzo
«riservata ai Vigili, in servizio attivo e viene conferita in relazione ad atti di particolare coraggio».

Medaglia per soccorso in occasione di calamità[modifica | modifica wikitesto]

  • NO BAR (IT).svg 6 calamità
  • NO BAR (IT).svg 5 calamità
  • NO BAR (IT).svg 4 calamità
  • NO BAR (IT).svg 3 calamità
  • NO BAR (IT).svg 2 calamità
  • NO BAR (IT).svg 1 calamità

Concessa «a coloro che sono stati impiegati in operazioni di soccorso in occasione di calamità naturali e/o operazioni di carattere umanitario, sia sul territorio nazionale che all’estero. La decorazione viene concessa una sola volta in occasione della prima partecipazione ai soccorsi in occasione di calamità».

Medaglia al merito di lungo comando[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenVVFFCom20.png d'oro (20 anni di comando)
  • TrenVVFFCom15.png d'argento (15 anni di comando)
  • TrenVVFFCom10.png di bronzo (10 anni di comando)

Concessa «in base agli anni di servizio effettivamente svolti in posizione di comando o comunque di coordinamento superiore».

Medaglia di benemerenza per anzianità di servizio[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenVVFFAnz40.png d'oro (40 anni di servizio)
  • TrenVVFFAnz35.png d'oro (35 anni di servizio)
  • TrenVVFFAnz30.png d'oro (30 anni di servizio)
  • TrenVVFFAnz25.png d'argento (25 anni di servizio)
  • TrenVVFFAnz20.png d'argento (20 anni di servizio)
  • TrenVVFFAnz15.png d'argento (15 anni di servizio)

Concessa «in relazione agli anni di servizio attivo svolti».

Stella al merito di servizio[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenVVFFMer1b.png d'oro (20 anni di servizio)
  • TrenVVFFMer2b.png d'argento (25 anni di servizio)
  • TrenVVFFMer3b.png di bronzo (30 anni di servizio

Motivazioni delle concessioni: «Stella d'oro: per encomiabile stato di servizio, dopo aver svolto 20 anni di servizio attivo di cui almeno 10 col grado di ufficiale; Stella d'argento: per encomiabile stato di servizio, dopo aver svolto 25 anni di servizio attivo di cui almeno

10 col grado di sottufficiale; Stella di bronzo: per particolari meriti ed attaccamento al servizio, dopo almeno 30 anni di servizio attivo,

indipendentemente dal grado rivestito. Può essere concessa ai Vigili che lasciano il servizio attivo purché in possesso di determinati requisiti o per particolari meriti acquisiti nell'ambito del servizio da loro svolto».

Medaglia al merito della Federazione[modifica | modifica wikitesto]

  • TrenVVFFFed1.png d'oro
  • TrenVVFFFed2.png d'argento
  • TrenVVFFFed3.png di bronzo
Concessa per premiare «coloro che abbiano acquisito particolari meriti nel campo dell'antincendio, in occasione di collaborazioni provinciali, nazionali o internazionali anche in campo operativo, con i Corpi dei Vigili del fuoco volontari del Trentino. Possono esserne insigniti anche Corpi, Enti o Associazioni»
(deliberazione della Giunta provinciale di Trento 27 febbraio 2004, n. 448)[23] .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Legge regionale Abruzzo 29 novembre 1999, n.121, in leggi.regione.abruzzo.it. URL consultato il 25 luglio 2011.
  2. ^ Istituzione della giornata "Abruzzesi nel Mondo", in consiglio.regione.abruzzo.it. URL consultato il 22 luglio 2011.
  3. ^ burc.regione.campania.it, http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=76070&ATTACH_ID=108118.
  4. ^ LEGGE REGIONALE 19 aprile 2006, n. 8 Istituzione dell'onorificenza Croce di San Giorgio. (GU 3a Serie Speciale - Regioni n.28 del 15-07-2006), su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  5. ^ Legge regionale 24 novembre 1989, n. 48 Concessione di medaglia ricordo al personale cessato dal servizio. Bollettino Ufficiale n. 19 del 27 dicembre 1989, su lrv.regione.liguria.it. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  6. ^ a b Legge regionale 28 aprile 2020, n. 7, "Istituzione dell’onorificenza «Anello Sigillo Longobardo» del Consiglio regionale della Lombardia" (PDF), su consultazioniburl.servizirl.it.
  7. ^ D.g.r. 4 aprile 2014 - n. X/1605, Istituzione del nuovo premio «Rosa Camuna» (PDF), su consultazioniburl.servizirl.it.
  8. ^ REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE DEL "PREMIO ROSA CAMUNA" (approvato con d.g.r. XI/1136 del 14 gennaio 2019), su regione.lombardia.it.
  9. ^ a b c d e f Nuovo testo coordinato della polizia locale- Lombardia (PDF), in openforum.regione.lombardia.it. URL consultato il 21 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  10. ^ DELIBERAZIONE N° XI / 3440 Seduta del 28/07/2020 (PDF), su sulpl.it.
  11. ^ deliberazione (PDF), su consultazioniburl.servizirl.it.
  12. ^ Istituzione della "Giornata delle Marche", in regione.marche.it. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2009).
  13. ^ a b c d LEGGE REGIONALE 11 maggio 2004, n. 11. Modifiche alla legge regionale 5 marzo 1990 n. 12, recante: "Norme in materia di Polizia locale"., in http://www.regione.molise.it/. URL consultato il 13 gennaio 2023.
  14. ^ a b Disciplina dello stemma, del gonfalone, della bandiera, del sigillo, della fascia della Regione Piemonte. Abrogazione delle leggi regionali 16 gennaio 1984, n. 4 , 24 novembre 1995, n. 83 , 17 giugno 1997, n. 36, in arianna.consiglioregionale.piemonte.it. URL consultato il 13 luglio 2020.
  15. ^ Istituzione medaglia meriti speciali, in regione.piemonte.it. URL consultato il 21 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2012).
  16. ^ Riconoscimento di alte onorificenze regionali - Sardegna (PDF), in regionesardegna.it. URL consultato il 21 luglio 2011.
  17. ^ Istituzione della "Medaglia d'oro al valore civile della Regione siciliana", in solidariaweb.org. URL consultato il 23 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2010).
  18. ^ Regione Siciliana - Legge Regionale n. 15 del 5 novembre ottobre 2004
  19. ^ a b Legge regionale 16 marzo 2006, n. 6 - Testo vigente, in regione.vda.it. URL consultato il 21 luglio 2011.
  20. ^ Allegato medaglie regione Veneto (PDF), in regione.veneto.it. URL consultato il 21 luglio 2011.
  21. ^ a b Onorificenze per meriti a favore della Provincia Autonoma di Bolzano (PDF), in regione.taa.it. URL consultato il 24 luglio 2011.
  22. ^ Interventi a favore dello sport, in provincia.bz.it. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 17 febbraio 2015).
  23. ^ Deliberazione sulla foggia e sull'uso delle uniformi di servizio per i VVFF volontari del Trentino (PDF), in rfedvvfvol.com. URL consultato il 22 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2009).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]