Medaglia Boltzmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La medaglia Boltzmann è un importante premio assegnato a fisici che ottengono nuovi risultati nell'ambito della meccanica statistica, e prende nome dal celebre fisico Ludwig Boltzmann. La medaglia Boltzmann è assegnata ogni tre anni dalla Commission on Statistical Physics of the International Union of Pure and Applied Physics (Commissione di fisica statistica dell'Unione internazionale di fisica pura ed applicata).

Vincitori[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i vincitori sono eminenti fisici o matematici il cui contributo ha aperto negli anni nuove prospettive nella ricerca riguardante la fisica statistica. Le istituzioni con più vincitori sono l'Università Sapienza (Giorgio Parisi, Giovanni Gallavotti e Giovanni Jona-Lasinio), e, a pari merito, l'École Normale Supérieure (Bernard Derrida e Yves Pomeau), la Cornell University (Kenneth G. Wilson e Benjamin Widom) e l'Università di Cambridge (Sam F. Edwards e Daan Frenkel).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]