MedRxiv

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Medrxiv è un sito Internet che distribuisce eprints inedite sulle scienze della salute.[1][2][3][4]

Distribuisce gratuitamente al lettore manoscritti completi ma non ancora pubblicati nei settori della medicina, della ricerca clinica e delle scienze sanitarie correlate. Tali manoscritti devono ancora essere sottoposti a revisione tra pari e il sito sottolinea che per lo stato preliminare, in mancanza di revisione, i manoscritti non dovrebbero essere considerati per l'applicazione clinica, né invocati per la segnalazione di notizie come informazioni consolidate.[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito è stato fondato nel 2019 dal Cold Spring Harbor Laboratory (CSHL), BMJ (un editore medico) e la Yale University. Il server è di proprietà ed è gestito da CSHL.

MedRxiv e il suo sito gemello, bioRxiv, sono stati le principali fonti per la diffusione della ricerca sull'epidemia di COVID-19 dove è richiesta la massima velocità nella condivisione delle informazioni.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kaiser J, Medical preprint server debuts, in Science, 5 giugno 2019, DOI:10.1126/science.aay2933.
  2. ^ Graham F, medRxiv brings preprints to medical science, in Nature, 7 giugno 2019.
  3. ^ Rawlinson C, Bloom T, New preprint server for medical research, in BMJ (Clinical Research Ed.), vol. 365, giugno 2019, pp. l2301, DOI:10.1136/bmj.l2301, PMID 31167753.
  4. ^ Hou CY, Q&A: New Preprint Server for Clinical Research, in The Scientist, 5 giugno 2019.
  5. ^ About medRxiv FAQ, in medRxiv.
    «Medrxiv disclaimer regarding preliminary scientific status of contents»
  6. ^ Wudan Yan, Coronavirus Tests Science’s Need for Speed Limits, in The New York Times, 14 aprile 2020. URL consultato il 1º maggio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]