Maya Gabeira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Festival della scienza e dell'ingegneria del 2014 al Walter E Convention Center, DC

Maya Reis Gabeira (Rio de Janeiro, 10 aprile 1987) è una surfista brasiliana.

Principali risultati sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009, Gabeira ha vinto il premio ESPY per la migliore atleta di sport d'azione femminile.[1] Nel corso di quell'anno, Gabeira ha surfato la più grande onda di sempre da una donna quando ha cavalcato con successo un'onda di 14 metri a Hout Bay in Sud Africa.[2] Nel 2010 ha ricevuto il Teen Choice Award per il miglior atleta di sport d'azione.[3][4] È stata premiata cinque volte con il XXL Big Wave Awards, per la migliore performance complessiva femminile.[5] Il 28 ottobre 2013 Gabeira ha perso conoscenza ed è quasi annegata mentre surfava una grande onda a Nazaré in Portogallo; è stata salvata dal suo collega brasiliano Carlos Burle, ed è finita in ospedale.[6][7] Nel gennaio 2018 Gabeira ha surfato un'onda di 20,8 metri di altezza a Nazare, registrata nel Guinness dei primati come la più grande onda surfata da una surfista donna.[8][9]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il padre di Gabeira è Fernando Gabeira, uno dei membri fondatori del Partito Verde. Suo padre è anche un ex membro di un gruppo di guerriglia responsabile del rapimento dell'ambasciatore americano in Brasile, Charles Elbrick, nel 1969.[10] Sua madre, Yamê Reis, è una famosa stilista brasiliana.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ashley Fiolek Nominated For ESPY Award, su Transworld Motocross, 28 giugno 2009. URL consultato il 27 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2018).
  2. ^ The Biggest Wave Ever Ridden By A Woman, su SURF2SURF, 1º ottobre 2009. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  3. ^ (EN) Maya Gabeira Wins Female Action Sports Athlete at Teen Choice Awards, su Billabong. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Justin Cote, Maya Gabeira Rides The Biggest Wave Ever By A Woman, su Adventure Sports Network, 13 agosto 2009. URL consultato il 27 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).
  5. ^ (EN) BWA History, su BIG WAVE AWARDS. URL consultato il 27 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2019).
  6. ^ (EN) Paul Hamilos, Surfers in Portugal ride towering waves whipped up by storm, in The Guardian, 29 ottobre 2013. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Maya Gabeira gives thumbs up after near-drowning experience, su Surfertoday, 28 ottobre 2013. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  8. ^ (EN) Female surfer sets new world record, su BBC News, 1º ottobre 2018. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  9. ^ (EN) David Stubbings, 68-ft wave surfed by Maya Gabeira confirmed as largest ridden by a woman as she receives two awards, su Guinness World Records, 1º ottobre 2018. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  10. ^ Maya Gabeira - Professional X Games Athlete Profile, su Athlete. URL consultato il 27 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2010).
  11. ^ (EN) Maya Gabeira: 35 little-known facts about the Brazilian big wave surfer, su Surfertoday. URL consultato il 27 febbraio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]