Max Papis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Max Papis
Max Papis.jpg
Dati biografici
Nome Massimiliano Papis
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria Formula 1, CART, NASCAR
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 16 luglio 1995 al Gran Premio di Gran Bretagna 1995
Stagioni 1995
Scuderie #9 - Footwork-Hart
Miglior risultato finale 22° (1995)
GP disputati 7
GP vinti 0
Podi 0
Pole position 0
Giri veloci 0
Carriera in NASCAR Sprint Cup Series
Esordio 22 giugno 2008 alla Toyota/Save Mart 350 (Sonoma, CA)
Stagioni 2008-2010
Scuderie #13 - Germain Racing, #66 e #70 - Haas CNC Racing (2008)
#13 - Germain Racing (2009-2010)
Miglior risultato finale 43° - 2009, 2011
GP disputati 35
GP vinti 0
Pole position 0
Top ten: 1
Carriera in NASCAR Nationwide Series
Esordio 12 agosto 2006 alla Zippo 200 (The Glen)
Stagioni 2006-2011
Scuderie #36 - McGill Motorsports (2006)
#1 - Phoenix Racing (2007)
#64 - Rusty Wallace Racing (2008)
#1 - Phoenix Racing (2009)
#33 - Kevin Harvick Incorporated (2010-2011)
Miglior risultato finale 74° - 2008
GP disputati 10
GP vinti 0
Pole position 0
Top ten: 2
Carriera in NASCAR Camping World Truck Series
Esordio 31 ottobre 2008 alla Chevy Silverado 350K (Fort Worth, TX)
Stagioni 2008-2011
Scuderie #9 - Germain Racing (2010-2011)
Miglior risultato finale 33° - 2010
GP disputati 43
GP vinti 0
Pole position 0
Top ten: 4
Statistiche aggiornate al 7 novembre 2011

Massimiliano Papis (Como, 3 ottobre 1969) è un pilota automobilistico italiano.

Soprannominato Massi o Max, ha corso in varie categorie automobilistiche, quali la Formula 1, la Champ Car, in cui ha ottenuto le maggiori soddisfazioni in carriera vincendo tre gare, e la NASCAR. Papis ha vinto anche un campionato di Rolex Sports Car Series nel 2004 in coppia con Scott Pruett e ha preso parte ad alcune edizioni della 24 Ore di Daytona, in cui ha primeggiato nel 2002.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Debutta in pista nei kart per passare poi alla Formula 3 italiana, dove giunge quinto nella stagione 1992. Si cimenta quindi in Formula 3000 internazionale alla guida di una vettura del Team Vortex Motorsport e giunge quarto alla prima gara disputata sul circuito di Donington Park. Nel 1994 viene assoldato come collaudatore della Lotus di Formula 1 motorizzata Mugen-Honda, pur continuando la carriera nella F3000: quinta piazza in classifica generale ottenuta anche grazie alla vittoria del Gran Premio di Spagna, a Barcellona, dove partiva dalla pole position.

Formula 1[modifica | modifica sorgente]

Papis al Gran Premio di Gran Bretagna 1995 in cui ha debuttato in Formula 1 con la Arrows.

L'esordio in Formula 1 avviene nel Gran Premio di Gran Bretagna del 1995 a bordo di una Footwork, e Papis risulta immediatamente più veloce del suo compagno di squadra Taki Inoue. Con la scuderia inglese disputa sette gran premi durante la stagione 1995, ottenendo quale migliore piazzamento un settimo posto al Gran Premio d'Italia a Monza.

Le corse americane[modifica | modifica sorgente]

Chiusa la parentesi in Formula 1, Papis si trasferisce in USA (ma non rinuncia alla cittadinanza italiana) e si dedica al campionato IMSA con una Ferrari 333SP: giunge secondo nella classifica finale vincendo a Watkins Glen, Atlanta e Lime Rock; parte inoltre per quattro volte al palo e segna per otto volte il primato della pista. Contemporaneamente partecipa anche ad alcune gare del campionato di Champ Car. Nel 1997 è in CART a bordo di una Reynard-Toyota con cui giunge nove volte tra i primi quindici; partecipa inoltre per la prima volta alla 24 ore di Le Mans con una Ferrari 333SP.

Pur continuando anche in CART, Papis si impone nella 24 ore di Daytona del 2000 e del 2002. La sua carriera guadagna ulteriore prestigio quando nel 2004 si aggiudica la 12 ore di Sebring a bordo di una Chevrolet Corvette C5R.

Il 2004 vede Papis trionfare anche nel campionato GRAND-AM nelle gare:

Mentre nel 2005 con la partecipazione allo SPEED World Challenge, si aggiudica la Road Atlanta e la Mazda Raceway Laguna Seca, permettendo al Team Cadillac di conquistare il titolo costruttori.

Nel 2013 viene chiamato a sostituire il pilota infortunato Tony Stwart nella Sprint Cup Series, la massima serie NASCAR, al volante della Chevrolet SS sul circuito di Watkins Glen.

Nel 2014 fonda ufficialmente il Max Papis Racing (esordisce in verità, in una gara a Monza nel 2013, come prova), team che partecipa al campionato Nascar Whelen Euro Series. Il suo obbiettivo è quello di portare piloti italiani di talento nelle serie Americane

Risultati F1[modifica | modifica sorgente]

1995 Scuderia Vettura Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Europe.svg Flag of the Pacific Community.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Footwork FA16 Rit Rit Rit Rit 7 Rit 12 0 22º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]