Max Abraham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Max Abraham

Max Abraham (Danzica, 23 marzo 1875Monaco di Baviera, 16 novembre 1922) è stato un fisico, matematico e accademico tedesco, tra i primi ad occuparsi della teoria della relatività; lavorò in concerto con Tullio Levi-Civita ed Albert Einstein, operando soprattutto in Italia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Max Planck, fu dapprima professore di Meccanica razionale nel Regio Istituto Tecnico Superiore di Milano (il futuro Politecnico di Milano), tra il 1909 e il 1915[1], poi di Fisica nei politecnici di Stoccarda e Monaco di Baviera. I suoi lavori più importanti concernono l'elettrodinamica, specialmente si devono a lui notevoli progressi nello studio della dinamica dell'elettrone.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • 1904-1905 – Theorie der Elektrizität (2 volumi)

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Abraham, M. & Föppl. A., Theorie der Elektrizität: Einführung in die Maxwellsche Theorie der Elektrizität, Leipzig, Teubner, 1904.
  • Abraham, M., Die neue Mechanik, in Scientia, vol. 15, 1914, pp. 8–27. URL consultato il 9 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2007).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Politecnico di Milano, Il Politecnico di Milano 1863-1914, Milano, Electa, 1981.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61629562 · ISNI (EN0000 0001 0907 4266 · SBN IT\ICCU\RMSV\012386 · LCCN (ENn85804378 · GND (DE116003979 · BNF (FRcb123852560 (data) · NLA (EN35732437 · NDL (ENJA00519425 · WorldCat Identities (ENn85-804378