Mauro Sarmiento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauro Sarmiento
Nazionalità Italia Italia
Altezza 197 cm
Peso 80 kg
Taekwondo Taekwondo pictogram.svg
Categoria -80kg
Società Esercito
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Pechino 2008 80 kg
Bronzo Londra 2012 80 kg
Transparent.png Mondiali Militari
Oro Québec 2010
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo 2008 80 kg
 

Mauro Sarmiento (Casoria, 10 aprile 1983) è un taekwondoka italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Campione di arti marziali nella disciplina del Taekwondo, nel 2008 conquista la medaglia di bronzo ai campionati europei. Sempre nello stesso anno partecipa alla XXIX Olimpiade di Pechino conquistando un inaspettato argento venendo sconfitto solo in finale dall'iraniano Hadi Saei. Tale medaglia rappresenta la prima vinta dall'Italia nel Taekwondo ai Giochi olimpici da quando quest'ultimo è diventato sport ufficiale (Sydney 2000). In precedenza (Seoul 1988 e Barcellona 1992) quando il Taekwondo era ancora uno sport dimostrativo, l'Italia aveva conquistato due argenti e due bronzi.

Il 2 luglio 2011, nel torneo di qualificazione mondiale di Baku in Azerbaigian, conquista la possibilità di partecipare alla XXX Olimpiade di Londra 2012. Il 10 agosto 2012 vince la medaglia di bronzo ai XXX Olimpiade di Londra 2012. Al momento è fidanzato con Veronica Calabrese. Il 23 dicembre è diventato padre di Sofia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 1º settembre 2008. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Mauro Sarmiento, quirinale.it. URL consultato il 16 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]