Mauro Laus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mauro Antonio Donato Laus
Mauro Laus datisenato 2018.jpg

Presidente del Consiglio regionale del Piemonte
Durata mandato 30 maggio 2014 –
10 aprile 2018
Predecessore Valerio Cattaneo
Successore Nino Boeti

Senatore della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Partito Democratico
Circoscrizione Piemonte
Collegio 4 (Torino-Centro)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Professione Dirigente

Mauro Antonio Donato Laus (Lavello, 7 agosto 1966) è un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver trascorso l'infanzia e l'adolescenza a Lavello (PZ), si trasferisce a Torino; è sposato e ha due figli.[1]

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni regionali in Piemonte del 2005 viene eletto consigliere regionale, nelle liste della Margherita, in provincia di Torino;[2] viene rieletto anche alle successive regionali del 2010, nelle liste del Partito Democratico.[3]

Rieletto nuovamente consigliere anche alle regionali del 2014,[4] il 30 maggio 2014 viene eletto presidente del Consiglio regionale del Piemonte.[5]

Elezione a senatore[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni politiche del 2018 viene eletto al Senato della Repubblica nel collegio uninominale di Torino-Centro, sostenuto dal centro-sinistra (in quota PD).[6]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018, nel corso di un acceso dibattito al Senato, ha invitato la senatrice Alessandra Maiorino (M5S) a tornarsene in cucina, attirandosi critiche e accuse bipartisan di sessismo.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curriculum - Mauro Laus, in Mauro Laus. URL consultato il 16 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2018).
  2. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 16 agosto 2018.
  3. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 16 agosto 2018.
  4. ^ Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, su elezionistorico.interno.gov.it. URL consultato il 16 agosto 2018.
  5. ^ La prima del nuovo Consiglio regionale è andata: Laus eletto presidente, in TorinoToday. URL consultato il 16 agosto 2018.
  6. ^ Grandi manovre in Consiglio regionale: Laus a Roma, libera la sedia di presidente, in LaStampa.it. URL consultato il 16 agosto 2018.
  7. ^ Dl sicurezza, Laus (Pd) a Maiorino (M5s): “Tornatene in cucina”. Lega e Possibile: “Insulto sessista”, in ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 10 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN860144647711545232378 · WorldCat Identities (ENviaf-860144647711545232378