Maurizio Gucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maurizio Gucci

Maurizio Gucci (Firenze, 26 settembre 1948[1]Milano, 27 marzo 1995[1]) è stato un imprenditore italiano, noto per essere stato il presidente della casa di moda Gucci dal 1983 al 1993.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Rodolfo Gucci e dell'attrice Sandra Ravel, nipote di Guccio Gucci, dopo essersi laureato in giurisprudenza all'Università Cattolica del Sacro Cuore ha lavorato per l'azienda di famiglia. Dopo la morte di suo padre nel 1983, ha assunto la direzione della società, licenziando in seguito lo zio Aldo. Ha inoltre ereditato un patrimonio di oltre 800 miliardi di lire (equivalenti a circa 1,3 miliardi di euro odierni).

Durante la sua presidenza seleziona tre personalità chiave per il futuro di Gucci: Domenico De Sole, assunto come manager nel 1984, Dawn Mello, assunta nel 1989 come editore e designer prêt-à-porter, e poi Tom Ford nel 1990. Nel 1993 vende le sue quote del gruppo alla Investcorp, società di Nemir Kirdar, per 270 miliardi di lire.[2]

Nel 1970 conosce ad una festa Patrizia Reggiani Martinelli, nata a Vignola il 2 dicembre 1948, da Silvana Barbieri e in seguito adottata dall'imprenditore dei trasporti Ferdinando Reggiani, secondo marito della madre. I due si sposeranno il 28 ottobre 1972 nella Chiesa di San Sepolcro a Milano pur con l'opposizione di Rodolfo Gucci; da Patrizia avrà due figlie, Alessandra (nata nel 1976) e Allegra (nata nel 1981).[3] Il 22 maggio 1985, dopo 12 anni di matrimonio, Maurizio lascia Patrizia, e nel 1993 instaura un rapporto con Paola Franchi.[4] Nel 1992, Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci divorziano ufficialmente e come parte dell'accordo, la Reggiani avrebbe dovuto recepire l'equivalente di una somma annua di 1 miliardo di lire. Nello stesso anno la donna viene operata per un tumore cerebrale.[5]

La morte[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Omicidio di Maurizio Gucci.
Maurizio Gucci con la moglie Patrizia Reggiani nei primi anni '80. La Reggiani diventerà la mandante del suo omicidio nel 1995.

Il 27 marzo 1995 Maurizio Gucci viene assassinato nella portineria dello stabile dove erano locati degli uffici di una sua società, da Benedetto Ceraulo. Nel 1997 Patrizia Reggiani, ex moglie di Maurizio, viene individuata come mandante dell'omicidio. Entrambi, oltre ad altri 3 collaboratori, vengono arrestati nel 1997 e scontano diverso tempo di reclusione.[1][6]

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

  • Franca Leosini, conduttrice del programma Storie maledette, intervista Giuseppina "Pina" Auriemma nel 2000 e Patrizia Reggiani nel 2002.[7]
  • Nel 2008 è invece la serie Delitti a occuparsi del caso.
  • Nel 2020 viene prodotto Lady Gucci - La storia di Patrizia Reggiani, un documentario a cura di Giulia Cerulli e distribuito su Discovery+ Italia.[8]
  • Nel 2021 viene distribuito il film House of Gucci, diretto da Ridley Scott e basato sul libro The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour, and Greed di Sara Gay Forden.[9] Maurizio Gucci e Patrizia Reggiani sono interpretati rispettivamente da Adam Driver e Lady Gaga.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c L’omicidio di Maurizio Gucci, su il Post, 27 marzo 2015. URL consultato l'11 agosto 2021.
  2. ^ Storie di calabresi lontani da casa – Domenico De Sole, su strill.it, 12 marzo 2012. URL consultato il 5 aprile 2021.
  3. ^ Chiara Caporale, Chi sono Alessandra e Allegra Gucci, figlie di Gucci e della Reggiani, su Donne Magazine, 30 marzo 2021. URL consultato l'11 agosto 2021.
  4. ^ Leonardo Coen, Le donne di Maurizio tra beghe ed eredità, su ricerca.repubblica.it, la Repubblica, 29 marzo 1995. URL consultato l'11 ottobre 2018 (archiviato l'8 dicembre 2017).
  5. ^ (EN) Sofia Lotto Persio, Murder In The House Of Gucci, su Forbes, 20 dicembre 2019. URL consultato il 20 marzo 2021.
  6. ^ Gian Paolo Serino, Chi uccise l'ultimo dei Gucci, su la Repubblica, 17 luglio 2005. URL consultato l'11 ottobre 2018 (archiviato l'11 settembre 2017).
  7. ^ daniela40, Storie Maledette quinta puntata del 12 ottobre 2013: Il caso Gucci e la scarcerazione di Patrizia Reggiani, su TvBlog, 14 ottobre 2013. URL consultato l'11 agosto 2021.
  8. ^ Lady Gucci: la storia di Patrizia Reggiani, su discoveryplus.it. URL consultato l'11 agosto 2021.
  9. ^ a b House of Gucci, il trailer del film con Adam Driver e Lady Gaga, su Quotidiano.it, 30 luglio 2021. URL consultato l'11 agosto 2021.
Controllo di autoritàVIAF (EN63319168 · ISNI (EN0000 0000 7863 1663 · LCCN (ENn98025109 · GND (DE120339471 · WorldCat Identities (ENlccn-n98025109