Maurizio Ciccolella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurizio Ciccolella

Maurizio Ciccolella (Brindisi, 10 luglio 1975) è un attore e regista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Maurizio Ciccolella è un attore e regista italiano nato a Brindisi il 10 Luglio 1975. Formatosi nella sua città natale, con l'allieva di Vittorio Gassman Patrizia Rizzo, debutta come attore nel 1994 con Alexander Cvjetković nel Riccardo III di William Shakespeare . Si diploma presso il Piccolo Teatro di Milano dove riceve l'insegnamento di Luca Ronconi. Frequenta corsi di specializzazione teatrale con Richard Olivier, Jurij Alschitz, Marcel Marceau, Lev Dodin, Luis Pasqual e Serena Sinigaglia.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

È stato impegnato assieme a Provincia di Brindisi, l'Unione dei Teatri d'Europa, il Comune di Brindisi e il Teatro Pubblico Pugliese nella realizzazione di spettacoli ed eventi. Tra i collaboratori: Teresa De Sio, Alessandro Piva, Elie Malka e il Maestro indiano Kumar. Sempre attivo nel territorio, nel 2010 fonda la Scuola d'arte drammatica della Puglia Talìa[1], avvalendosi di docenti del calibro di Alessandro Piva, Edoardo Winspeare, Raffaella Giordano, Giorgio Rossi, Sandro Lombardi, Giulia Lazzarini e Vittorio Matteucci.

Nel febbraio 2013 la Procura della Repubblica avvia un'indagine sull'ipotesi di reato di abuso d'ufficio in ordine all'affidamento degli eventi della stagione estiva e natalizia 2012 (Maurizio Ciccolella finisce nel registro degli indagati assieme ad altre cinque persone).[2] Nel giugno 2014 viene accertata l'estraneità ai fatti e la liceità del progetto senza formulazione di rinvio a giudizio.[3] Nella primavera 2013 coordina le attività del progetto "Young to Young"[4] finanziato dal Dipartimento per la gioventù e Unione delle Province Italiane, nel cui ambito dirige il film Decameron, proiettato nelle sale cinematografiche di Puglia e Basilicata. Ha inoltre collaborato in Grecia con alcune realtà di teatro in Atene e Kastoria.

Con Mio fratello, Ciccolella apre nel giugno del 2015 il Festival Internazionale delle scuole di recitazione a Fiume[5]. Lo spettacolo, scritto da Anna Piscopo, è stato selezionato nel programma di internazionalizzazione della scena teatrale pugliese con una tournée in Grecia, nelle città di Atene[6] e di Kranidi.[7][8] Maurizio Ciccolella è inoltre direttore del nuovo Teatro Eden,[9] rinnovato contenitore culturale brindisino.[10][11]

Nel 2016 è protagonista di un video di sensibilizzazione per la legalizzazione della cannabis, con la regia di Mauro Russo. Nel filmato, prodotto da associazione Antigone, Forum Droghe e associazione Luca Coscioni, compaiono decine di artisti del panorama musicale italiano tra cui: Fritz Da Cat, Rocco Hunt, Roy Paci, Fred De Palma, Clementino, Ensi, Tormento, Nitro, Mondo Marcio, Alborosie, Mama Marjas, Sud Sound System, Boom Da Bash, J-Ax.[12]

Ha collaborato come regista nella realizzazione del cortometraggio Il mare va a scuola vincitore al Festival Internazionale FINIBUS TERRAE-sezione scuola, selezionato al Giffoni di Torino. Ha collaborato come regista e direttore della fotografia nel cortometraggio Acquapura, vincitore del concorso realizzato dalla Questura di Brindisi "Palmina Martinelli". La premiazione ha visto la presenza tra gli altri del Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli, in giuria Roberto Cenci.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Da regista, Ciccolella realizza produzioni inserite in rassegne del Teatro Pubblico Pugliese. Insert Coin viene inserita nel Centenario della CGIL e ripresa dalla RAI.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Wanda Capodaglio Concorso Nazionale per Attori - Bologna (2001)
  • Talenti Compressi Brindisi (2010)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Conduttore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

  • La chiave dei grandi misteri, regia di Gianluca Chierici (2007)
  • Lea, regia di Marco Tullio Giordana (2015)

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Decameron

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]