Maurizio Calvesi (direttore della fotografia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Maurizio Calvesi (cineasta))
Jump to navigation Jump to search

Maurizio Calvesi (Roma, 29 maggio 1954) è un direttore della fotografia italiano, che ha contribuito alla realizzazione di 60 film. È stato candidato al David di Donatello nel 2003 per il film Prendimi l'anima e nel 2008 per I Vicerè entrambi di Roberto Faenza, nel 2010 per Mine vaganti di Ferzan Özpetek, nel 2016 per Non essere cattivo di Claudio Caligari e nel 2017 per Le confessioni di Roberto Andò.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua attività nel 1977 come operatore della macchina per poi passare alla direzione della fotografia dal 1990.

Fra i suoi lavori più rappresentativi si citano: Valzer di Salvatore Maira, I Vicerè di Roberto Faenza, Io, l'altro di Mohsen Melliti, Sotto falso nome di Roberto Andò, Prendimi l'anima di Roberto Faenza, L'ultimo capodanno di Marco Risi, L'odore della notte di Claudio Caligari, La discesa di Aclà a Floristella di Aurelio Grimaldi, OcchioPinocchio di Francesco Nuti

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN81539961 · ISNI (EN0000 0001 1576 3770 · SBN IT\ICCU\UBOV\051380 · LCCN (ENno2013103362 · GND (DE137335237