Maurice Tillet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurice Tillet
Immagine di Maurice Tillet
Ring name The French Angel
World’s Ugliest Man
Nazionalità Francia Francia
Nascita San Pietroburgo
23 ottobre 1903
Residenza Francia
Morte Chicago
4 settembre 1954
Altezza dichiarata 170 cm
Peso dichiarato 122 kg
Allenatore Carl Pojello
Debutto 1937
Ritiro 14 febbraio 1953
Progetto Wrestling
Maurice Tillet
Nazionalità Francia Francia
Altezza 170 cm
Peso 122 kg
Wrestling Transparent.png
Ritirato 1953
Rugby Rugby union pictogram.svg
Specialità Rugby a XV
Carriera
Squadre di club
1930-1932 Tolone
 

Maurice Tillet (San Pietroburgo, 23 ottobre 1903Chicago, 4 settembre 1954) è stato un wrestler e rugbista a 15 francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque nei Monti Urali o forse a San Pietroburgo nell'allora Impero Russo nel 1903 da una famiglia francese. Il padre era un ingegnere ferroviario che si occupava della costruzione della ferrovia Transiberiana e della modernizzazione del resto delle ferrovie russe, mentre la madre era professoressa di filologia e insegnava il francese in una scuola di Mosca. Poco dopo la sua nascita, morì suo padre e lui visse con la madre vedova[1].

Rimase in Russia fino allo scoppio della Rivoluzione Russa nel 1917 e si trasferì con la madre in Francia a Rheims dove la madre insegnava in un collegio femminile. Successivamente a una crescita inusuale della mano, a 17 anni gli venne diagnosticata l'acromegalia che gli comportò anche una crescita delle ossa facciali e un tumore benigno all'ipofisi; il successivo aggravarsi delle malattia gli sfigurò soprattutto il volto[2].

Studiò al Collège Stanislas a Parigi e poi giurisprudenza all'Università di Tolosa e imparò ben 14 lingue[3]. In seguito si arruolò anche nella Marina francese e rimase in marina per cinque anni come ingegnere in varie navi, tra cui nella Richelieu[2][3]. Negli anni 30 giocò anche per la squadra di rugby a XV del Tolone[4].

Nel 1937, durante un viaggio a Singapore, incontrò il wrestler Carl Pojello che lo convinse a diventare un wrestler professionista. Tillet quindi si trasferì a Parigi allenato da Pojello e per due anni fece alcuni incontri tra Francia e Regno Unito fino allo scoppio della Seconda guerra mondiale quando emigrò negli Stati Uniti e si trasferì a Braintree in Massachusetts, non lontano da Boston[2][4].

Nel 1940 a Boston, il suo promoter Paul Bowser pubblicizzò Tillet come "The French Angel" negli incontri principali, venne definito imbattibile e rimase imbattuto per 19 mesi di fila vincendo il World Heavyweight Championship (campionato mondiale dei pesi massimi) a Boston nel maggio 1940 mantenendo il titolo fino al maggio del 1942. All'inizio del 1942, vinse lo stesso titolo a Montréal (Canada) e nel 1944 vinse di nuovo lo stesso titolo a Boston, che mantenne solo per un breve periodo.[2]

Dal 1945 la sua salute peggiorò costringendolo ad affrontare un minor numero di incontri, affrontando il suo ultimo incontro a Singapore il 14 febbraio 1953 contro Bert Assirati, perdendolo.[2]

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Tillet morì a Chicago il 4 settembre 1954 a 50 anni per un problema cardiovascolare causato dalla sua acromegalia ed è stato sepolto al Lithuanian National Cemetery a Justice nella Contea di Cook in Illinois, a circa 40 km da Chicago[5].

Sul letto di morte, il suo amico wrestler Bobby Managain fece realizzare tre maschere funerarie e una fu donata a Patrick Kelly mentre nel 1950 lo scultore Louis Linck scolpì alcune statue a grandezza naturale in onore della carriera di Tillet e tuttora un busto è conservato all'International Museum of Surgical Science di Chicago.[4]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Shrek (personaggio).

Dalle fattezze e dal carattere gentile di Tillet è stato preso spunto per il personaggio di fantasia Shrek, protagonista della serie di film basati sulla fiaba omonima del 1990 di William Steig[3]; tuttavia, i creatori della Dreamworks Animation non ne hanno mai dato conferma ufficiale.[6]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]