Maurice Audin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maurice Audin

Maurice Audin (Béja, 14 febbraio 1932Algeri, 21 giugno 1957) è stato un matematico francese.

Docente di matematica presso l'università di Algeri e membro del Partito Comunista Algerino, venne arrestato l'11 giugno 1957 e torturato fino alla morte.[1]

Per decenni il governo francese ho sostenuto la versione secondo cui Audin fosse riuscito a scappare dai suoi aguzzini, tuttavia nel 2018 il presidente della Repubblica Emmanuel Macron ha sostenuto la tesi della tortura, attirandosi critiche di natura politica.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piergiorgio Odifreddi, Una vita ben distribuita, su matematica-old.unibocconi.it.
  2. ^ Strappo di Macron: «La Francia torturò milioni di algerini», in Il Dubbio, 16 settembre 2018. URL consultato il 18 settembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56734963 · ISNI (EN0000 0000 7248 4746 · LCCN (ENnr91023765 · GND (DE1023704013 · BNF (FRcb127377911 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2013052285