Matvej Petrovič Bronštejn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matvej Bronštejn

Matvej Petrovič Bronštejn in russo: Матвей Петрович Бронштейн? (Vinnycja, 19 novembre 1906Leningrado, 18 febbraio 1938) è stato un fisico, astrofisico e divulgatore scientifico russo. Secondo marito della scrittrice Lidija Korneevna Čukovskaja, fu arrestato e giustiziato nel periodo delle grandi purghe staliniane.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1906 nella città ucraina di Vinnycja, Matvej Petrovič Bronštejn fu un fisico teorico, pioniere della gravità quantistica, autore di opere sull'astrofisica, semiconduttori, elettrodinamica quantistica e cosmologia. Si occupò anche di divulgazione scientifica rivolta ai ragazzi.

Secondo marito della scrittrice Lidija Čukovskaja, nell'agosto del 1937, nel periodo più duro delle repressioni staliniane, fu arrestato e, pochi mesi dopo, processato e condannato alla confisca dei beni e a dieci di anni di lavoro forzato "senza diritto di corrispondenza".

Solo nel 1957, quando Matvej Petrovic fu riabilitato, Lidija Kornevevna ebbe la conferma ufficiale di quanto era realmente accaduto al marito: Matvej era stato “processato”, condannato e fucilato in un solo giorno, a trentuno anni, il 18 febbraio 1938[1].

Per lunghi anni la donna aveva cercato invano, in ogni modo, di sapere qualcosa sulla sua sorte. L'angoscia di quei tentativi fu efficacemente trasfusa dalla stessa Čukovskaja nel suo romanzo Sof'ja Petrovna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Lidija Cukovskaja, Incontri con Anna Achmatova. 1938-1941, Milano, Adelphi, 1990, pagine 341-342.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN22944933 · LCCN: (ENn91106333 · GND: (DE119152436 · BNF: (FRcb12483243b (data)