Mattia Cigalini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mattia Cigalini
MattiaCigalini.jpg
Mattia Cigalini nel 2013
NazionalitàItalia Italia
GenereJazz
Strumentosassofono alto, sassofono contralto
Album pubblicati7
Studio7
Sito ufficiale
Mattia Cigalini

Sindaco di Agazzano
In carica
Inizio mandato 6 giugno 2016
Predecessore Lino Cignatta

Dati generali
Partito politico Lista civica Tuttagazzano
Titolo di studio Diploma in sassofono classico
Università Conservatorio di Piacenza
Professione Compositore

Mattia Cigalini (Ponte dell'Olio, 9 giugno 1989) è un sassofonista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi in sassofono classico presso il Conservatorio di Musica "Giuseppe Nicolini" di Piacenza, inizia ad esibirsi a soli 12 anni.

Nel 2008 ottiene i primi riconoscimenti (fra cui il Premio Nazionale Luciano Zorzella come "Migliore nuovo talento" e il Premio Internazionale Massimo Urbani) e appare nel suo primo disco, Mood (Mattia Cigalini), con il Guido Manusardi Quartet.[1]

Sempre nel 2008, pubblica il suo primo disco come leader di un trio, 3 for E.[2] Si fa inoltre notare da importanti riviste di settore come Jazzit, Swing Journal, Jazz Hot, Music Guardian e Musica Jazz.

Nel 2009, pubblica Arriving Soon, in cui collabora con Fabrizio Bosso, Andrea Pozza, Riccardo Fioravanti e Tullio De Piscopo.[3]

Collabora con i più grandi artisti italiani ed internazionali (Tom Harrell, Uri Caine, Randy Brecker, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Techfood Crew e tantissimi altri) esibendosi nei più famosi teatri, feastivals e sale da concerto in Europa e nel mondo.

Nel 2010, lancia il progetto Res Nova assieme a Mario Zara, Yuri Goloubev e Tony Arco, presentato al Musicamdo Jazz Festival 2010 di Macerata.[4]

Nel 2011 viene nominato "Ambasciatore per i Diritti Umani" da ONLUS - Associazione per i Diritti Umani.

Nel 2012 riceve l'onorificenza "Piacentino dell'anno", conferitagli dalla città di Piacenza.

Il suo ultimo album "Beyond" (CAM JAZZ) contiene brani di Lady Gaga, Rihanna, Shakira, Jennifer Lopez, Black Eyed Peas, ed originali dello stesso Cigalini; il progetto è stato presentato al Festival Internazionale di Münster (Germania), registrando il sold-out.

Dal 2013 è Direttore Artistico di "Val Luretta Jazz Festival", Festival Jazz che si svolge ad Agazzano (PC) nel suo paese di residenza.

Alle elezioni amministrative del 2016 viene eletto sindaco di Agazzano[5][6].

Nel 2017 fonda l'azienda Cigalini Music S.r.l, società attiva nel settore degli strumenti musicali.

Dal 2019 è docente presso il Conservatorio "Giuseppe Nicolini" di Piacenza, del triennio di laurea "Saxofono Jazz".

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Manusardi Quartet[collegamento interrotto], MAP Records. URL consultato l'08-09-2010.
  2. ^ Mattia Cigalini Feeling Trio, Freecom Records. URL consultato l'08-09-2010 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2010).
  3. ^ Claudio Sessa, Nel sax di Cigalini (19 anni) una personalità da veterano, in Corriere della Sera, 11 aprile 2010, p. 46. URL consultato l'08-09-2010 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  4. ^ Mattia Cigalini – Macerata, 27 luglio 2010, Musicamdo Jazz Festival 2010. URL consultato l'08-09-2010 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2010).
  5. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali 2016
  6. ^ Piacenza, Agazzano sceglie il sindaco jazzista, Il Fatto Quotidiano. URL consultato il 06-06-2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]