Matteo Martari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Matteo Martari (Verona, 12 dicembre 1983) è un attore ed ex modello italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Matteo Martari nasce a Verona il 12 dicembre 1983; dopo essersi diplomato alla scuola alberghiera, a 21 anni si trasferisce a Milano e inizia a lavorare come modello per alcune importanti case di moda: Prada, Moschino, Mash, Franklin & Marshall, Woolrich, Diesel.

Ma la passione per la recitazione lo porta a frequentare la Scuola di teatro Quelli di Grock[1] a Milano. Nel 2012 debutta a teatro recitando nell'opera teatrale Un angelo è sceso a Babilonia, per la regia di Fernanda Calati. Nel 2013 è di nuovo in scena con lo spettacolo teatrale Yerma, di Maurizio Salvalalio. Finita la scuola si trasferisce a Roma.

Nel 2014 lavora alla web serie Under The Series, tratta dal libro di Giulia Gubellini per la regia di Ivan Silvestrini con Gianmarco Tognazzi, Giorgio Colangeli, Valentina Bellè e Chiara Iezzi[2]: a settembre viene presentato al Roma Web Fest ottenendo sette riconoscimenti.[3][4]

Nel 2015 debutta al cinema nel ruolo di Guido nella commedia La felicità è un sistema complesso, regia di Gianni Zanasi.[5][6] Nello stesso anno entra nel cast principale della serie tv Non Uccidere nel ruolo del poliziotto Andrea Russo, che riprenderà nel 2017 nella seconda stagione della serie.

Nel 2016[7] è protagonista nella miniserie tv di Rai1 “Luisa Spagnoli” per la regia di Lodovico Gasparini, nel ruolo di Giovanni Buitoni accanto a Luisa Ranieri.[8] Sempre nel 2016 recita nella serie televisiva Hundred to Go, prodotta in collaborazione da BMW e Fox e andata in onda su Fox[9].

Nel 2017 è protagonista di due serie tv per Rai 1: Un passo dal cielo 4 nel ruolo di Albert Kroess, il "Maestro"[10] e Sotto copertura 2 - La cattura di Zagaria, in cui recita il ruolo di vicequestore Francesco Visentin, accanto a Claudio Gioè, Alessandro Preziosi, regia di Giulio Manfredonia. Sempre nel 2017 torna sul grande schermo con due film. È protagonista insieme con Matilde Gioli del film 2night[11] regia di Ivan Silvestrini.

Nel 2018 interpreta il ruolo di Luigi Tenco nel film TV Fabrizio De André - Principe libero[12] e partecipa alla seconda stagione de I bastardi di Pizzofalcone nel ruolo del magistrato Diego Buffardi.[5][13], con Alessandro Gassmann e Carolina Crescentini, regia di Alessandro D'Alatri. Nell’autunno 2018, fa parte del cast principale della seconda stagione del kolossal internazionale I Medici, dove interpreta il banchiere fiorentino Francesco de' Pazzi[14][15] antagonista di Lorenzo de' Medici.

Nel 2019 è co-protagonista della serie tv di Canale 5 Non mentire, regia di Gianluca Maria Tavarelli[16] e su Rai 1 nella quinta stagione di Un passo dal cielo nel ruolo di Albert Kroess.[17][18] Sempre nel 2019 torna sul grande schermo nel film[19] La dea fortuna del regista Ferzan Ozpetek[20] insieme a Stefano Accorsi, Edoardo Leo e Jasmine Trinca.[21]

Nel 2020 è co-protagonista insieme a Cristiana Capotondi nella miniserie di Rai 1 Bella da morire per la regia di Andrea Molaioli, interpreta il ruolo dell'ispettore Marco Corvi.[22]

A maggio 2020 il regista Daniele Vicari[23] lo ha diretto in “Il giorno e la notte”, esperimento di cinema a distanza girato in smart working durante il lockdown, che ha visto otto attori recitare dalle proprie case. Film pronto [24]ma in attesa di uscire[25]

A novembre 2020 è protagonista della serie crime trasmessa da Rai 2 L'Alligatore[26][27]diretta da Daniele Vicari[28][29] ed Emanuele Scaringi. L'attore ha interpretato il ruolo del protagonista Marco Buratti[30][31]ed è stato affiancato da Thomas Trabacchi nel ruolo di Beniamino Rossini. La serie è stata tratta dai romanzi best seller della Saga dell'Alligatore di Massimo Carlotto,e prodotta da Rai Fiction[32] e Fandango.[33] Tutti gli episodi sono andati in onda dal18 novembre su Rai Play e poi su Rai2[34] dal 25 novembre per quattro serate.[35]

A settembre 2020 è tornato sul set della terza stagione “I Bastardi di Pizzofalcone” per la regia di Monica Vullo, per riprendere i panni del magistrato Diego Buffardi. Subito dopo e fino a marzo 2021 ha girato a Torino la nuova serie Rai “Cuori” per la regia di Riccardo Donna. Entrambe le serie TV andranno in onda il prossimo autunno 2021 su Rai 1.[36] Nei mesi di aprile e maggio 2021 ha girato il film Quattro metà per la regia di Alessio Maria Federici.[37]



Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Modalità arbitraria, regia di Michele Giamundo, Massimo Trognoni (2015)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Un angelo è sceso a Babilonia regia F. Calati (2012)
  • Yerma regia M. Salvalalio (2013)

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teatro a Milano, su Manifatture Teatrali Milanesi. URL consultato il 7 maggio 2021.
  2. ^ Under The Series: la webseries italiana ambientata nell’Italia del 2025, su bestmovie.it, 23-06-2014. URL consultato il 03-10-2019.
  3. ^ Under The Series, è online la decima puntata, su Nanopress, 3 settembre 2014. URL consultato il 25 aprile 2020.
  4. ^ Under The Series conquista il Roma Web Fest aggiudicandosi 7 premi, su Nanopress, 30 settembre 2014. URL consultato il 25 aprile 2020.
  5. ^ a b La felicità è un sistema complesso - Trailer Ufficiale, su youtube.com.
  6. ^ Raiplay, La felicità è un sistema complesso, su raiplay.it, 20 novembre 2018.
  7. ^ Fabrique, Matteo Martari, su Fabrique Du Cinéma, 8 luglio 2016. URL consultato il 25 aprile 2020.
  8. ^ Società Editrice Athesis S.p.A, Dal panificio al set, un veronese nella fiction su Luisa Spagnoli, su L'Arena.it. URL consultato il 25 aprile 2020.
  9. ^ https://www.corrieredellosport.it/news/sport-e-style/news-ed-eventi/2016/10/27-16788916/bmw_e_fox_insieme_per_la_serie_tv_hundred_to_go/.
  10. ^ Società Editrice Athesis S.p.A, Matteo, attore in ascesa a «Un passo dal cielo», su L'Arena.it. URL consultato il 25 aprile 2020.
  11. ^ 2night, recensione del film di Ivan Silvestrini con Matilde Gioli, su Moviestruckers.it, 16 maggio 2017. URL consultato il 25 aprile 2020.
  12. ^ Fabrizio De André. Principe Libero: il poetico ritratto dell'uomo dietro l'artista, su Lega Nerd, 23 gennaio 2018. URL consultato il 25 aprile 2020.
  13. ^ Matteo Martari (Diego ne «I Bastardi di Pizzofalcone 2»): «Sono arrivato fin qui solo con le mie gambe», su sorrisi.com, 20 novembre 2018.
  14. ^ I Medici 2, Aurora Ruffini e Matteo Martari rivelano la difficoltà più grande nel girare la serie, su tvzap.kataweb.it, 20 novembre 2018.
  15. ^ Matteo Martari e Aurora Ruffino raccontano “I Medici. Lorenzo il Magnifico”, su lastampa.it, 20 novembre 2018.
  16. ^ Matteo Martari è nella fiction "Non mentire": «Sono un pessimo bugiardo», su TV Sorrisi e Canzoni, 21 febbraio 2019. URL consultato il 25 aprile 2020.
  17. ^ Un Passo dal Cielo 5 - Matteo Martari. URL consultato il 25 aprile 2020.
  18. ^ Un passo dal cielo - Intervista a Matteo Martari - Video, su RaiPlay. URL consultato il 25 aprile 2020.
  19. ^ https://www.stefanochiappimanagement.com/312/matteo-martari.
  20. ^ >Intervista di Matteo Martari“Ho lavorato con Ozpetek. Misurarsi con registi molto bravi permette al lavoro che fai di prendere un'altra dimensione. E in questo caso credo di aver fatto un passo in più” su talkymedia.it. Settembre 17, 2019 di Thomas Cardinali.
  21. ^ Antonella Soccio, La dea fortuna, Ozpetek regala uno sguardo accogliente su genitorialità e amori usurati dal tempo, su BonCulture, 22 dicembre 2019. URL consultato il 18 aprile 2021.
  22. ^ Matteo Martari, il protagonista di "Bella da morire", su TV Sorrisi e Canzoni, 26 marzo 2020. URL consultato il 25 aprile 2020.
  23. ^ Redazione, Riprese in corso per “Il Giorno e la Notte” | RB Casting, su www.rbcasting.com. URL consultato il 18 aprile 2021.
  24. ^ Il giorno e la notte - film pronti - film & docu, su Filmitalia. URL consultato il 18 aprile 2021.
  25. ^ cinemotore, L’ESERCITO DEI REGISTI PRONTI AD USCIRE….. ECCO I NOMI PIÙ NOTI | cinemotore BLOG di cinem"A", su cinemotore.com. URL consultato il 18 aprile 2021.
  26. ^ L'Alligatore, la serie tratta da uno dei più bei romanzi hard boiled italiani, su Wired, 18 novembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  27. ^ Matteo Martari, fare sul serio, su Rolling Stone Italia, 17 novembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  28. ^ Come è strano vedere l'Alligatore in tv, su www.ilfoglio.it. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  29. ^ Carlo Cerofolini, Con La verità dell’Alligatore Daniele Vicari porta sullo schermo il celebre personaggio di Massimo Carlotto, su Taxidrivers.it, 30 ottobre 2020. URL consultato il 20 dicembre 2020.
  30. ^ L'Alligatore, la serie tratta da uno dei più bei romanzi hard boiled italiani, su Wired, 18 novembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  31. ^ Cristiana Puntoriero, L'Alligatore: recensione finale della serie TV Rai, su Cinematographe.it, 12 dicembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  32. ^ “L’Alligatore” di Carlotto. Davvero è sulla Rai?, su MilanoInMovimento, 23 novembre 2020. URL consultato il 20 dicembre 2020.
  33. ^ Paolo Scotti, Il jazz, la Laguna, i criminali e la rivincita. Tutte le metamorfosi dell'"Alligatore", su ilGiornale.it, 18 novembre 2020. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  34. ^ L’Alligatore, la recensione: Riappropriarsi della propria vita, su Movieplayer.it. URL consultato il 19 dicembre 2020.
  35. ^ Matteo Martari: "La complessità è sinonimo di bellezza", su Icon, 26 novembre 2020. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  36. ^ Si chiudono a Torino le riprese della Serie TV “Cuori”, su www.fctp.it. URL consultato il 26 marzo 2021.
  37. ^ cinemotore, “Quattro metà” per Alessio Maria Federici – Primo ciak 30 marzo in Portogallo con Matilde Gioli, Ilenia Pastorelli, Giuseppe Maggio e Matteo Martari. | cinemotore BLOG di cinem"A", su cinemotore.com. URL consultato il 18 aprile 2021.
  38. ^ Gianni Morandi: il video di «Dobbiamo fare luce» su Canale 5, su TV Sorrisi e Canzoni, 5 ottobre 2017. URL consultato il 25 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3524149844951202960009 · ISNI (EN0000 0004 6092 1880 · GND (DE1135623198 · BNF (FRcb17140639t (data) · WorldCat Identities (ENviaf-3524149844951202960009