Matteo Corradini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Corradini a Borgonovo Val Tidone, 2016.

Matteo Corradini (Borgonovo Val Tidone, 15 aprile 1975) è uno scrittore italiano.

Pubblica con Rizzoli. I suoi libri sono in particolare rivolti ai ragazzi, e sono pubblicati in Italia, Germania, Stati Uniti, Spagna. Collabora a Popotus, inserto di Avvenire, e nel tempo ha espresso le proprie idee attraverso forme diverse, dal laboratorio alla regia teatrale.

Come ebraista si occupa di mistica ebraica e di Shoah. In particolare, i suoi studi sul campo di concentramento di Terezin (Theresienstadt) lo hanno portato a recuperare strumenti musicali e oggetti. Nel 2013 ha fondato il Pavel Zalud Quartet, nel 2015 la Pavel Zalud Orchestra: entrambe le formazioni musicali eseguono partiture composte a Terezin e suonano strumenti originali dell'epoca. Nel 2017 è stato tra i fondatori del Terezin Composers Institute, fondazione internazionale di ricerca e di divulgazione sugli artisti internati nel ghetto di Terezin.

È tra i curatori del festival scrittorincittà di Cuneo. Nel tempo, ha collaborato per incontri e spettacoli con Ben Kingsley, Abraham Yehoshua, Uri Orlev, Pacifico, Andrea Valente, Giulio Busi, Grazia Nidasio, Michele Serra, Marina Massironi.

Il 27 gennaio 2015 ha scritto il discorso ufficiale di Ben Kingsley alla commemorazione del 70º anniversario della liberazione dai lager nazisti, nel Campo di concentramento di Theresienstadt (Repubblica Ceca).

Nel 2017 ha curato la nuova edizione italiana del Diario di Anna Frank. Il 26 ottobre 2017 ne ha letto uno stralcio prima della partita Juventus - Spal, aderendo all'iniziativa della FIGC contro il razzismo e l'antisemitismo.

Nel 2018 ha curato le memorie di Inge Auerbacher, ebrea sopravvissuta al ghetto di Terezin. Nello stesso anno, il suo romanzo "Im Ghetto gibt es keine Schmetterlinge" viene scelto dalla Leipziger Jugend-Literatur-Jury come uno dei sei migliori romanzi usciti l'anno precedente in Germania.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Inge Auerbacher, Io sono una stella - a cura di Matteo Corradini (Bompiani 2018)
  • Im Ghetto gibt es keine Schmetterlinge (2017, CBJ Verlag - RandomHouse)
  • Alfabeto ebraico - nuova versione (2017, Salani)
  • La pioggia porterà le violette di maggio (2017, Lapis)
  • Anne Frank, Diario - a cura di Matteo Corradini, traduzione di Dafna Fiano (BUR Biblioteca Universale Rizzoli, Ragazzi, 2017)
  • Anne Frank, Diario - a cura di Matteo Corradini, traduzione di Dafna Fiano, prefazione di Sami Modiano (BUR Biblioteca Universale Rizzoli, Grandi Classici, 2017)
  • Siamo partiti cantando - Etty Hillesum, un treno, dieci canzoni (2016, RueBallu)
  • Improvviso scherzo notturno - Un viaggio nella musica di Fryderyk Chopin (2015, RueBallu)
  • Annalilla (2014, Rizzoli)
  • La pioggia porterà le violette di maggio (2014, Einaudi Scuola)
  • Io voglio vivere. La vera storia di Anna Frank, di Mirjam Pressler (2013, Sonda) - postfazione
  • La repubblica delle farfalle (2013, Rizzoli)
  • Alfabeto ebraico (2012, Salani)
  • Crear (2011, Narcea)
  • Giorni di scuola (2011, Erickson)
  • The Method in Art (2010, Sethon Hall University)
  • Creare (2007, Erickson)
  • Le grandi storie (2006, Ave)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN297092441 · SBN IT\ICCU\RAVV\369652 · GND (DE1032786809
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie