Matteo Bobbi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Bobbi
Bobbi matteo wiki.jpg
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
 

Matteo Massimiliano Bobbi (Milano, 2 luglio 1978) è un ex pilota automobilistico, personaggio televisivo e commentatore televisivo italiano, nel 2003 ha vinto il Campionato FIA GT con il team BMS Scuderia Italia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera correndo nei Go Kart in varie categorie ottenendo numerose vittorie e diventando pilota ufficiale Dunlop.

Negli anni 2000 passa all'automobilismo prima in Formula Renault e successivamente nel campionato World Series by Nissan ottenendo numerose vittorie e pole position. Partecipa inoltre con la Formula 3 al Gran Premio di Macao arrivando 6º (miglior rookie e pilota Italiano).

I numerosi risultati positivi gli valgono l’ingaggio come pilota collaudatore e terzo pilota nel Team Minardi di F1, partecipando attivamente allo sviluppo delle vetture. Partecipa quindi alle prove libere durante il GP di Imola[1].

Nello stesso anno vince il prestigioso Casco d’Oro come miglior pilota Italiano. Sempre nel 2003, viene ingaggiato dal team BMS Scuderia Italia per correre nel Campionato FIA GT con la Ferrari 550 Maranello in coppia con Thomas Biagi, vincendolo. Diventa così Campione al primo tentativo[2].

Gli anni successivi lo vedono sempre protagonista nel Mondiale in coppia con altri piloti come Gabriele Gardel e Jaime Melo con il quale partecipa al mondiale GT2 con la Ferrari F430 della scuderia AF Corse - Team ufficiale Ferrari. Dopo la penultima gara Melo e Bobbi sono in testa al campionato ma Bobbi viene appiedato dalla Ferrari per l'ultima gara in cui Melo prende punti[3]. Pertanto Melo diventa Campione GT2 e Bobbi è secondo[4].

Ha corso inoltre in USA nel campionato di riferimento Rolex Grand Am con varie vetture motorizzate in forma ufficiale da Ford e Lexus. Ha partecipato inoltre al campionato Le Mans Series con una vettura LMP2 vincendo all'esordio, ha inoltre corso la famosa gara di durata 24 ore di Le Mans. Ha partecipato negli anni del GT guidando per marchi come Maserati, Lamborghini e Porsche.

Da alcune stagioni è Commentatore Talent e Inviato ai GP di F1 per Sky Italia. È Istruttore Premium di Guida Sportiva & Sicura per marchi come Porsche e Toyota oltre a essere tutor di giovani piloti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

2003 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Brazil.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom (3-5).svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
Minardi PS03 SP 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Campionato FIA GT[modifica | modifica wikitesto]

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole position) (Le gare in corsivo indicano Gpv)

Stagione Team 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Punti Pos.
2003 Italia BMS Scuderia Italia CAT
Spagna
MAG
Francia
PER
Italia
BRN
Rep. Ceca
DON
Regno Unito
SPA
Belgio
AND
Svezia
OSC
Germania
EST
Portogallo
MON
Italia
69
1 1 1 1 1 Rit Rit 1 3 6
2004 Italia BMS Scuderia Italia MON
Italia
VAL
Spagna
MAG
Francia
HOC
Germania
BRN
Rep. Ceca
DON
Regno Unito
SPA
Belgio
IMO
Italia
OSC
Germania
DUB
Emirati Arabi Uniti
ZHU
Cina
74.5
2 2 4 1 11 4 3 4 4 1 3

24 Ore di Le Mans[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Co-piloti Auto Classe Giri Pos. Class
Pos.
2009 Italia Racing Box Italia Andrea Piccini
Italia Thomas Biagi
Lola B08/80-Judd LMP2 203 DNF

12 Ore di Sebring[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Co-piloti Auto Classe Giri Pos. Class
Pos.
2004 Stati Uniti Risi Competizione Stati Uniti Anthony Lazzaro
Germania Ralf Kelleners
Ferrari 360 Modena GT 304 16°

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Due ore prove supplementari a Imola: debutto di Matteo Bobbi, duemotori.com, 18 aprile 2003.
  2. ^ (EN) Thomas Biagi e Matteo Bobbi campioni del mondo, duemotori.com, 5 ottobre 2003.
  3. ^ Clamoroso AF Corse appieda Matteo Bobbi Il titolo andrà a Jaime Melo?, su italiaracing.net, 10 novembre 2006. URL consultato il 30 maggio 2022.
  4. ^ (EN) Career History, su fiaresultsandstatistics.motorsportstats.com. URL consultato il 30 maggio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]