Matt Holliday

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matt Holliday
Mattholiday2013pictureprofile.jpg
Holliday con i Cardinals nel 2013
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 108 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Esterno sinistro, DH
Squadra Free Agent
Carriera
Squadre di club
2004-2008Colorado Rockies
2009Oakland Athletics
2009-2016St. Louis Cardinals
2017New York Yankees
2018Colorado Rockies
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,299
Valide 2 096
Punti battuti a casa 1 220
Fuoricampo 316
Punti 1 157
Basi totali 3 576
Basi rubate 108
Palmarès
World Series 1
All-Star 7
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 25 gennaio 2019

Matthew Thomas Holliday (Stillwater, 15 gennaio 1980) è un giocatore di baseball statunitense di ruolo esterno sinistro, free agent dal 29 ottobre 2018.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Matt Holliday con i Rockies nel 2007

Holliday venne selezionato nel settimo turno del draft MLB 1998 dai Colorado Rockies. Esordì nella MLB il 16 aprile 2004, al Busch Stadium di Saint Louis contro i St. Louis Cardinals. Il 18 aprile batté la sua prima valida e il 22 aprile il primo fuoricampo.[1] Nel suo anno di esordio venne convocato per l'All-Star Game e vinse il Silver Slugger Award.

Nel 2007 replicò con la seconda convocazione All-Star e il secondo premio Silver Slugger, e in più venne nominato miglior battitore della National League e terminò la stagione come leader in punti battuti a casa e in valide effettuate. Nel post-stagione venne anche nominato miglior giocatore della National League Championship Series e partecipò alle World Series, battendo anche un fuoricampo nella terza partita che tuttavia non fu sufficiente a vincere la partita, e a evitare la sconfitta definitiva della squadra avvenuta nella gara successiva a favore dei Boston Red Sox, vincitori per 4 partite a 0.

Il 10 novembre del 2008 i Rockies scambiarono Holliday con gli Oakland Athletics, in cambio di Carlos Gonzalez, Greg Smith e Huston Street.

Il 24 luglio 2009, Holliday venne scambiato con i St. Louis Cardinals per Clayton Mortensen, Shane Peterson e Brett Wallace. A fine stagione divenne free agent per un breve periodo, prima di firmare un contratto con i Cardinals il 5 gennaio 2010. Durante le World Series 2011 fu costretto a saltare gara 7 (che assegnò la vittoria a lui e la squadra) a causa dello slogatura del polso destro rimediata nella partita precedente.[2]

Firmò con i New York Yankees il 7 dicembre 2016. Diventato free agent a stagione 2017 conclusa non riuscì a firmare con un'altra squadra in tempo per l'inizio della stagione 2018. Firmò poi a stagione in corso, il 29 luglio 2018, con i Rockies.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Holliday partecipò con la Nazionale Statunitense al World Baseball Classic 2006.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

St. Louis Cardinals: 2011

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2007
2006-2008, 2010-2012, 2015
2006-2008, 2010
2007
  • Leader della NL in punti battuti a casa: 1
2007
  • Leader della NL in valide: 1
2007
  • Giocatore del mese della NL: 1
(settembre 2007)
  • Giocatore della settimana della NL: 1
(31 luglio 2005, 24 settembre 2006, 29 luglio 2007, 16 settembre 2007, 13 aprile 2008, 20 giugno 2010, 31 agosto 2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bstullystl, 1000 RBI club for Matt Holliday, St. Louis Baseball Weekly, 16 giugno 2014. URL consultato il 26 giugno 2014.
  2. ^ Aaron Gleeman, Cardinals remove injured Matt Holliday from roster, Allen Craig to start Game 7, NBC Sports Hardball Talk, 28 ottobre 2011. URL consultato il 9 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]