Matrimonio tra persone dello stesso sesso nel Regno Unito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso in gran parte del Regno Unito è avvenuta nel 2014.

Il Parlamento del Regno Unito nel corso del 2013 ha approvato in via definitiva l'apertura del matrimonio alle coppie dello stesso sesso in Inghilterra e Galles.[1][2][3] La riforma, promulgata tramite assenso reale il 17 luglio dello stesso anno[4] ed entrata in vigore l'anno seguente[5][6], ha modificato le leggi inglesi e gallesi in materia di matrimonio cancellando da queste il requisito di diversità di sesso degli sposi.[7][8] I primi matrimoni tra persone dello stesso sesso sono stati celebrati il 29 marzo 2014.[9][10][11] In Scozia, dove vige una legislazione autonoma in materia di matrimonio rispetto a quella inglese e gallese, il Parlamento locale ha provveduto a fare altrettanto: nel corso del 2014 ha anch'esso approvato in via definitiva l'apertura del matrimonio alle coppie dello stesso sesso.[12] La riforma, proprio come quella riguardante Inghilterra e Galles, ha modificato le leggi locali in materia di matrimonio cancellando da queste il requisito di diversità di sesso degli sposi.[13][14] La promulgazione della riforma è avvenuta tramite assenso reale il 12 marzo dello stesso anno[15], seguita alcuni mesi dopo dall'entrata in vigore[16]. I primi matrimoni tra persone dello stesso sesso sono stati celebrati il 31 dicembre 2014.[17]

L'Irlanda del Nord è ad oggi l'unica parte del Regno Unito in cui il Parlamento non ha approvato l'apertura del matrimonio alle coppie dello stesso sesso.

Legislazione vigente nel Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Nel Regno Unito ogni nazione costitutiva ha la propria normativa in materia di matrimonio.

In Inghilterra e Galles il matrimonio è disciplinato dal Marriage Act 1949[18], dal Marriage (Registrar General's Licence) Act 1970[19] e dal Matrimonial Causes Act 1973[20].

In Scozia il matrimonio è disciplinato dal Marriage (Scotland) Act 1977[21].

In Irlanda del Nord il matrimonio è disciplinato dal The Marriage (Northern Ireland) Order 2003[22].
In esso, all'articolo 6 – opposizioni, vi è scritto che c'è impedimento legale al matrimonio se "entrambe le parti sono dello stesso sesso".[23]

Varie prerogative un tempo riservate soltanto alle coppie formate da un uomo e una donna uniti in matrimonio sono ad oggi riconosciute a tutte le coppie, quali che siano lo stato civile e il sesso, in particolare in materia di filiazione: l'accesso all'adozione congiunta di minori e alla procreazione medicalmente assistita, anche inclusiva di surrogazione di maternità, è garantito in tutto il Regno Unito alle coppie sposate e conviventi di qualsiasi composizione sessuale per effetto dell'Adoption and Children Act 2002[24][25], che regolamenta l'adozione in Inghilterra e Galles, dell'Adoption and Children (Scotland) Act 2007[26][27], che regolamenta l'adozione in Scozia, della sentenza emessa nel giugno 2013 dalla Corte d'Appello dell'Irlanda del Nord riguardante l'adozione da parte di coppie conviventi[28][29] e dello Human Fertilisation and Embryology Act 2008[30][31], che regolamenta la procreazione medicalmente assistita nel Regno Unito.

Per effetto del Civil Partnership Act 2004[32] in tutto il Regno Unito le coppie conviventi dello stesso sesso possono vincolarsi in una unione registrata con conseguenze legali simili a quelle del matrimonio, chiamata civil partnership; i contraenti dell'unione registrata assumono lo status legale di civil partners.[33]
In Inghilterra e Galles, per via di quanto stabilito dall'Equality Act 2010[34], l'unione registrata può essere contratta anche in luoghi di culto.[35][36]

Situazione nelle nazioni costitutive del Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

L'apertura del matrimonio in Inghilterra e Galles[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'insediamento del Parlamento che vedeva come prima forza il Partito Conservatore, in seguito alle elezioni del 2010, il neo-eletto Primo Ministro David Cameron ha dato la sua disponibilità nell'estensione dell'istituto del matrimonio anche alle coppie formate da persone dello stesso sesso; il disegno di legge incontrò ampi consensi sia tra i Liberal Democratici, partner di coalizione dei Conservatori, che tra i Laburisti, i quali diedero il loro appoggio. Dopo le iniziali consultazioni governative, all'inizio del 2013 fu presentato il progetto di legge, denominato Marriage (Same-Sex Couples) Bill. A causa della devoluzione dei poteri conferita ai governi di Scozia e Irlanda del Nord, tale legge avrebbe avuto effetto solamente nelle regioni di Inghilterra e Galles.

Il disegno di legge fu approvato a larga maggioranza nella Camera dei Comuni, raggiungendo il numero di 400–175 nella seconda lettura. Nella Camera dei Lord fu presentato un "poison amendment" (emendamento veleno) ma fu respinto a larga maggioranza dai Lord. Il disegno di legge fu pertanto mandato dalla regina, la quale garantì il beneplacito reale il 17 luglio 2013. Le prime coppie omosessuali poterono cominciare a sposarsi a partire dalla mezzanotte del 29 marzo 2014, data nel quale il Marriage (Same-Sex Couples) Act è entrato in vigore. Tutte le coppie unite in civil partnership avrebbero potuto richiedere la conversione in matrimonio della loro unione già a partire dal 13 marzo dello stesso anno.

L'apertura del matrimonio in Scozia[modifica | modifica wikitesto]

Il governo scozzese cominciò ad elaborare un disegno di legge che avrebbe permesso alle coppie omosessuali di sposarsi in Scozia a partire dal 2012. Tutti i partiti all'interno del parlamento scozzese diedero il loro appoggio, pertanto il disegno di legge procedette con velocità all'interno delle varie commissioni; nel primo voto generale, 98 deputati votarono a favore, 15 votarono contro. Nella commissione competente, alcuni emendamenti degli oppositori furono respinti e in assemblea, per la terza ed ultima lettura, il disegno di legge passò con 105 voti a favore, 18 contrari e nessun astenuto. Il Marriage and Civil Partnership (Scotland) Act 2014 ricevette il beneplacito reale il 12 marzo 2014 ed entrò in vigore il 31 dicembre dello stesso anno.

La situazione in Irlanda del Nord[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene le numerose iniziative dei partiti favorevoli al matrimonio omosessuale, il governo dell'Irlanda del Nord, formato principalmente dal Partito Unionista Democratico, ha sempre rigettato tale proposta. Tutti i matrimoni omosessuali contratti in Inghilterra, Galles o Scozia sono automaticamente convertiti in unioni civili sotto la giurisdizione dell'Irlanda del Nord.

Il 27 aprile 2015 il partito d'opposizione Sinn Féin ha proposto una mozione a favore del matrimonio omosessuale, ma fu respinta con 47 voti a favore e 49 contrari.

Il 2 novembre 2015 la medesima mozione fu ripresentata e per la prima volta ne uscì un voto favorevole: 53 sì e 51 no. Tuttavia il Partito Unionista Democratico, essendo il partito protestante maggioritario, ha sfruttato una norma denominata motion of concerne la quale, al pari di un veto, ha privato di alcun vincolo legale la mozione a favore del matrimonio omosessuale.

A causa di questo divieto ai matrimoni omosessuali, il governo nordirlandese è stato portato in tribunale da alcune coppie omosessuali per presunta violazione dei diritti dell'uomo. L'Alta Corte di Belfast ha ascoltato le due parti il 3 dicembre 2015[37] e la sentenza sarà presumibilmente emanata dopo le festività natalizie.[38]

Situazione nei territori dipendenti del Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

Dipendenze della Corona Britannica[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Isola di Man l'istituto delle civil partnerships è stato integrato dal 2014. Il Primo Ministro dell'Isola ha annunciato nel giugno 2015 che avrebbe presto integrato anche il matrimonio egualitario, senza però dare una data precisa.

Nel Guernsey non è prevista alcuna tutela legale per le coppie omosessuali, tuttavia nel parlamento locale è in esame un disegno di legge che permetterà alle coppie omosessuali di sposarsi.

Nel Baliato di Jersey il Primo Ministro ha annunciato che il matrimonio egualitario verrà integrato verso gli ultimi anni del 2017.

Territori d'oltremare[modifica | modifica wikitesto]

Dei 14 territori d'oltremare del Regno Unito, soltanto le Isole Pitcairn hanno integrato il matrimonio egualitario: il consiglio municipale, che fa da parlamento del territorio, ha approvato la mozione all'unanimità e il governatore generale ha garantito l'assenso della regina subito dopo.[39]

Nel territorio di Gibilterra è stato integrato l'istituto delle civil partnerships.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gay marriage: Commons passes Cameron's plan, in BBC News.
  2. ^ (EN) Gay marriage: Peers approve legislation, in BBC News.
  3. ^ (EN) Equal marriage bill passes final House of Commons stage and will receive Royal Assent, in Pink News.
  4. ^ (EN) Same-sex marriage becomes law in England and Wales, in BBC News.
  5. ^ (EN) Registration opens for first same-sex marriages, in BBC News.
  6. ^ (EN) Same-sex couples register to marry on 29 March, in BBC News.
  7. ^ (EN) Marriage (Same Sex Couples) Act 2013, il provvedimento che ha aperto il matrimonio alle coppie dello stesso sesso in Inghilterra e Galles
  8. ^ (EN) Marriage (Same Sex Couples) Act 2013 - Explanatory Notes
  9. ^ (EN) First gay couples wed as same-sex marriage is legal, in BBC News.
  10. ^ (EN) Gay couples celebrate first weddings, in BBC News.
  11. ^ (EN) Gay couples say 'I do' in England and Wales, in CNN.
  12. ^ (EN) Scotland's same-sex marriage bill is passed, in BBC News.
  13. ^ (EN) Marriage and Civil Partnership (Scotland) Act 2014, il provvedimento che ha aperto il matrimonio alle coppie dello stesso sesso in Scozia
  14. ^ (EN) Marriage and Civil Partnership (Scotland) Act 2014 - Explanatory Notes
  15. ^ (EN) Business Bulletin 45/2014 del Parlamento scozzese, contenente l'annuncio dell'assenso reale al Marriage and Civil Partnership (Scotland) Act 2014
  16. ^ (EN) Gay marriage law comes into effect in Scotland, in BBC News.
  17. ^ (EN) First same-sex weddings take place in Scotland, in BBC News.
  18. ^ (EN) Marriage Act 1949
  19. ^ (EN) Marriage (Registrar General's Licence) Act 1970
  20. ^ (EN) Matrimonial Causes Act 1973
  21. ^ (EN) Marriage (Scotland) Act 1977
  22. ^ (EN) The Marriage (Northern Ireland) Order 2003
  23. ^ (EN) Articolo 6 del The Marriage (Northern Ireland) Order 2003
  24. ^ (EN) Adoption and Children Act 2002
  25. ^ (EN) Adoption and Children Act 2002 - Explanatory Notes
  26. ^ (EN) Adoption and Children (Scotland) Act 2007
  27. ^ (EN) Adoption and Children (Scotland) Act 2007 - Explanatory Notes
  28. ^ (EN) Sentenza della Corte d'Appello dell'Irlanda del Nord che ha aperto l'adozione congiunta di minori alle coppie conviventi, anche dello stesso sesso
  29. ^ (EN) Informazioni in materia di adozione congiunta di minori sul sito internet del Dirpartimento per la Sanità dell'Irlanda del Nord
  30. ^ (EN) Human Fertilisation and Embryology Act 2008
  31. ^ (EN) Human Fertilisation and Embryology Act 2008 - Explanatory Notes
  32. ^ (EN) Civil Partnership Act 2004
  33. ^ (EN) Civil Partnership Act 2004 - Explanatory Notes
  34. ^ (EN) Equality Act 2010
  35. ^ (EN) Section 202, l'articolo dell'Equality Act 2010 che ha reso legale contrarre unione registrata nei luoghi di culto di Inghilterra e Galles
  36. ^ (EN) The Marriages and Civil Partnerships (Approved Premises) (Amendment) Regulations 2011, il provvedimento che ha dato attuazione all'articolo 202 dell'Equality Act 2010
  37. ^ NI ban on same-sex marriage ‘corrosive’ for society, su The Irish Times. URL consultato il 03 dicembre 2015.
  38. ^ (EN) Same-sex marriage: Belfast judge to deliver ruling after Christmas - BBC News, su BBC News. URL consultato il 06 dicembre 2015.
  39. ^ Le Isole Pitcairn (il più piccolo Paese al mondo) legalizzano le nozze gay, corriere.it. URL consultato il 25 luglio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]