Matchmaking

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gerard van Honthorst, The Match-Maker (1625)

Il matchmaking[1] è un anglicismo che designa l'unione di due individui per affinità, di solito ai fini del matrimonio. La parola è usata anche nel contesto di eventi sportivi come la boxe, negli affari, nei videogiochi online e nell'accoppiamento di donatori di organi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il matchmaking era già applicato nelle agenzie matrimoniali tradizionali, con la diffusione delle tecnologie informatiche il significato della parola si è ampliato fino a designare anche un insieme di tecniche supportate da software e rese disponibili online.[2]

In origine il termine significava semplicemente: "incontrare gusti e affinità comuni".[1]

Altri usi[modifica | modifica wikitesto]

Affari[modifica | modifica wikitesto]

Il concetto di matchmaking è utilizzato anche nel mondo degli affari ed è noto come B2B Matchmaking, Investor Matchmaking, Business Speed Dating o Brokerage Events. Contrariamente alle soluzioni di social networking, qui sono al centro gli incontri tra uomini d'affari. Per esempio, le organizzazioni fieristiche trovano in questo concetto un valore aggiunto per i loro espositori, perché dà loro l'opportunità di organizzare incontri programmati avanzati. Seguendo l'ispirazione dei siti di incontri, alcune piattaforme di networking B2B online hanno sviluppato soluzioni avanzate di corrispondenza aziendale, che consentono l'identificazione dei partner commerciali pertinenti.[3][4]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Il termine viene utilizzato anche da alcuni videogiochi multiplayer: per esempio quando un giocatore decide di giocare, il sistema di matchmaking del gioco cerca automaticamente un giocatore dello stesso livello (definito in base alle statistiche delle partite dei diversi giocatori), prima di collegarli automaticamente per giocare; vedi per esempio le code di matchmaking di League of Legends.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) matchmaking, su dictionary.cambridge.org. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  2. ^ (EN) Monica T. Whitty, Andrea J. Baker e James A. Inman, Online Matchmaking, Palgrave Macmillan, 14 marzo 2007, ISBN 978-1-4039-9849-1. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  3. ^ B2B matchmaking event, su sicindustria.eu. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  4. ^ (EN) What is a matchmaking event?, su cincos16.talkb2b.net. URL consultato il 15 febbraio 2021.
  5. ^ Aggiornamenti classificate e matchmaking, su euw.leagueoflegends.com. URL consultato il 15 febbraio 2021.
Controllo di autoritàLCCN (ENsh85081462 · GND (DE4013660-7