Massimo Orlando

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimo Orlando
Massimo Orlando.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Giovanili
Libertas Ceggia
Fossalta Piave
Conegliano
Squadre di club1
1986-1988 Conegliano 1 (0)
1988-1990 Reggina 57 (3)
1990 Juventus 0 (0)
1990-1994 Fiorentina 101 (17)
1994-1995 Milan 2 (0)
1995-1997 Fiorentina 27 (1)
1997-2000 Atalanta 12 (1)
2000-2001 Pistoiese 1 (0)
Nazionale
1989-1992 Italia Italia U-21 14 (1)
1993 Italia Italia Olimpica 3 (1)
Carriera da allenatore
2007FiorentinaEsordienti Reg.
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro 1992
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 maggio 2008

Massimo Orlando (San Donà di Piave, 26 maggio 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Di origini tarantine da parte di padre, in carriera ha vestito le maglie di squadre come Juventus, Reggina, Fiorentina, Milan, Atalanta e Pistoiese.

Esordisce a 16 anni nel campionato Interregionale con il Conegliano (che lo prelevò dal A. C. Fossalta Piave che a sua volta lo aveva prelevato dalla Libertas Ceggia, sua squadra degli esordi).

Dopo due anni senza gol e con una sola presenza, si trasferì nella Reggina allenata da Nevio Scala nel campionato 1988-1989 dove trascorse due stagioni con 3 gol in 67 presenze. Con la Reggina in Serie B ottenne un quarto (perse lo spareggio per la Serie A ai calci di rigore 4-3 contro la Cremonese, 0-0 d.t.s. nel 1988-1989) e un sesto posto nella stagione 1989-1990.

Dopo un breve passaggio alla Juventus (che lo acquistò dalla Reggina per la cifra di 6 miliardi),[1] si trasferì a Firenze dove rimase per sei stagioni (la prima in prestito)[1] dall'ottobre del 1990 al 1996-1997, con una parentesi al Milan nel 1994-1995 con 2 presenze; Alla Fiorentina fece in totale 17 gol in 126 presenze.

Nel 1997 si trasferì all'Atalanta dove collezionò 12 presenze e un gol nelle tre stagioni seguenti. La sua carriera si chiuse con la Pistoiese nel campionato 2000-2001 dove non fece nessuna presenza a causa dell'ennesimo infortunio che lo costrinse ad abbandonare l'attività sportiva.[senza fonte]

Il bilancio totale della sua vita calcistica è di 208 presenze e 21 gol.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente abbandona il mondo del calcio, entrando nel mondo della ristorazione. Successivamente il richiamo è forte e accetta l'offerta come commentatore sportivo per i canali del digitale terrestre Dahlia TV, ed è per un periodo anche commentatore tecnico nei programmi calcisitici Rai.

Inoltre dall'inizio della stagione 2007-2008 è stato allenatore degli Esordienti Regionali ('95) della Fiorentina, ruolo che condivideva con un altro ex viola, Moreno Torricelli.

Dal gennaio 2015 è opinionista della Rai per le partite della Coppa Italia 2014-2015.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1994[2]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Fiorentina: 1995-1996
Milan: 1994[2]
Fiorentina: 1996[2]
Fiorentina: 1993-1994

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 7 (1990-1991), Panini, 18 giugno 2012, p. 10.
  2. ^ a b c Presente in rosa, ma non sceso in campo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]