Massimiliano Notari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimiliano Notari
Juventus Football Club 1993-1994.jpg
Notari (in piedi, terzo da destra) alla Juventus nel 1994
Nazionalità Italia Italia
Altezza 191 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2003 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19??Como
19??-19??non conosciuta Oggiono
Squadre di club1
1991-1993 Saronno 60 (1)
1993-1994 Juventus 6 (0)
1994-1995 Acireale 34 (1)
1995-1996 Pistoiese 24 (0)
1996-1997 Juventus 0 (0)
1997-1998 Triestina 14 (0)
1998-1999 Alzano Virescit 4 (0)
2000-2002 Guanzatese 66 (7)
2002-2003 Seregno 4 (0)
2003-2004 Olginatese 26 (4)
Carriera da allenatore
2000-2002Guanzatese6-10 anni
2004-2006Olginatese
2006-2008Corsico
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimiliano Notari (Como, 14 febbraio 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver militato per 7 anni nelle giovanili del Como, a 18 anni passa all'Oggiono, riuscendo anche a conseguire il diploma di ragioneria. È fratello del calciatore Mattia Notari.

Nel 1991 gioca nel Saronno nel Campionato Nazionale Dilettanti, dove rimane per due stagioni. Nel 1993 passa alla Juventus, con cui esordisce in Serie A il 6 dicembre 1993 contro il Napoli, sostituendo lo squalificato Torricelli.

Dopo 6 partite nella massima serie con i bianconeri, nel 1994 passa in prestito all'Acireale (Serie B) e nel 1995 alla Pistoiese (sempre in Serie B) per poi tornare a Torino nel 1996, ma non disputa alcuna partita con la Juventus a causa di problemi alla cartilagine del ginocchio destro per un infortunio subito a Pistoia.

Nel 1997 scade il contratto con la Juventus e Notari firma con la Triestina, in Serie C1, che lo prende a parametro zero. A fine stagione però il contratto non gli viene rinnovato. In estate si allena quindi a Coverciano insieme agli altri calciatori senza contratto, conseguendo anche il patentino di allenatore, e poi al Piacenza, prima di essere ingaggiato nel mese di gennaio del 1998 dall'Alzano Virescit, con cui però gioca solo in 4 occasioni, a causa dei postumi dell'infornio al ginocchio.

Nell'estate del 1999, giocando a calcetto subisce un infortunio alla caviglia e nuovamente al ginocchio destro, non riuscendo così a trovare un club che lo metta sotto contratto.

Nel 2000 accetta di giocare in Eccellenza con la Guanzatese, conquistando la promozione nella Serie D 2001-2002. A Guanzate, dove allena anche i bambini da 6 a 10 anni, ritrova continuità, disputando quasi tutte le partite della propria squadra.

Nel 2002 passa al Seregno (Serie D) ma un altro infortunio alla cartilagine, stavolta al ginocchio sinistro, lo ferma nuovamente.

Dopo una stagione con l'Olginatese decide di terminare con il calcio giocato e intraprendere la carriera di allenatore con l'Olginatese stessa. Nel 2006 allena il Corsico.

Attualmente lavora come osservatore per l'AS Monaco

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1996-1997
Alzano Virescit: 1998-1999 (girone A)

Competizioni Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1996
Juventus: 1996

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]