Massimiliano III d'Austria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governatore del Tirolo e Arciduca d'Austria
Asburgo
Wappen Gefürstete Grafschaft Tirol.png

Ferdinando II
Mattia
Massimiliano
Leopoldo V
Ferdinando Carlo
Sigismondo Francesco
Leopoldo
Modifica
Massimiliano III d'Austria.

Massimiliano III d'Asburgo, arciduca d'Austria, meglio conosciuto come Massimiliano il Maestro Teutonico (Wiener Neustadt, 12 ottobre 1558Vienna, 2 novembre 1618), era il terzo figlio dell'imperatore Massimiliano II e di Maria di Spagna.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1585 in poi, divenne Gran Maestro dell'ordine dei Cavalieri Teutonici (Hochmeister des Deutschen Ordens) e amministratore della provincia di Prussia. La Prussia era stata secolarizzata qualche decennio prima, quando il gran maestro dell'ordine si era convertito al protestantesimo.

L'Arciduca Massimiliano era nipote di Anna di Boemia e Ungheria, figlia ed erede di Ladislao II di Boemia ed Ungheria, a sua volta figlio maggiore di Casimiro IV di Polonia.

Nel 1587 Massimiliano divenne candidato come re della confederazione polacco-lituana, a seguito della morte del re polacco Stefano Báthory. L'elezione fu vinta da un altro candidato, Sigismondo III Vasa, Principe di Svezia, nipote di Sigismondo I il Vecchio. Quando Massimiliano tentò di risolvere la questione a proprio favore inviando un esercito contro Sigismondo III e dando inizio alla Prima Guerra di Successione Polacca (1587-1588), venne sconfitto nella battaglia di Byczyna dagli alleati di Sigismondo, che venne proclamato re. Venne catturato e rilasciato solo dopo l'interessamento personale del papa Sisto V. Nel 1589, rinunciò ai suoi diritti sulla corona polacca. L'inattività del fratello imperatore, Rodolfo II, nella questione ne peggiorò la reputazione.

Dal 1593 al 1595 Massimiliano divenne reggente per conto del giovane cugino, Ferdinando, Arciduca dell'Austria Interiore. Successivamente, nel 1595 succedette allo zio Ferdinando II d'Austria nel dominio dei suoi territori (l'Austria Anteriore), incluso il Tirolo, dove diede prova di una fervida volontà di promuovere la Controriforma. Si impiegò per deporre Melchior Khlesl, e per assicurarsi che l'arciduca Ferdinando, il suo ex pupillo, succedesse nella carica di imperatore del Sacro Romano Impero.

L'eredità più nota di Massimiliano fu senz'altro un tocco (cappello) arciducale di stile barocco che si trova oggi nella sala del tesoro del monastero di Klosterneuburg e venne usato per le cerimonie più importanti sino al 1835.

È sepolto nel Duomo di Innsbruck, in un sontuoso mausoleo bronzeo a baldacchino del 1629.

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Albero genealogico di tre generazioni di Massimiliano III d'Austria
Massimiliano III d'Austria Padre:
Massimiliano II d'Asburgo
Nonno paterno:
Ferdinando I d'Asburgo
Bisnonno paterno:
Filippo I di Castiglia
Bisnonna paterna:
Giovanna di Castiglia
Nonna paterna:
Anna Jagellone
Bisnonno paterno:
Ladislao II di Boemia
Bisnonna paterna:
Anna di Foix-Candale
Madre:
Maria d'Asburgo
Nonno materno:
Carlo V d'Asburgo
Bisnonno materno:
Filippo I di Castiglia
Bisnonna materna:
Giovanna di Castiglia
Nonna materna:
Isabella d'Aviz
Bisnonno materno:
Manuele I del Portogallo
Bisnonna materna:
Maria d'Aragona

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Teutonico - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Teutonico

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Governatore di Stiria Successore
Arciduca Carlo II d'Austria 1593-1595 Arciduca Ferdinando III d'Austria
Predecessore Gran Maestro dell'Ordine Teutonico Successore Coat of arms of the Teutonic Order.png
Heinrich von Bobenhausen 1590-1618 Carlo d'Austria
Predecessore Governatore del Tirolo e Arciduca d'Austria Successore
Arciduca Ferdinando II d'Austria e Mattia d'Austria 1612-1618 Arciduca Leopoldo V d'Austria
Predecessore Conte del Tirolo Successore
Ferdinando 1602-1618 Leopoldo V

Controllo di autorità VIAF: 88888802 LCCN: n85049034