Massiccio dell'Esterel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massiccio dell'Esterel
Esterel-4.JPG
Veduta del massiccio dell'Esterel
Continente Europa
Stati Francia Francia
Catena principale Massicci di Bassa Provenza
Cima più elevata Mont Vinaigre (614 m s.l.m.)
Le rocce rosse dell'Esterel

Il Massiccio dell'Esterel (in francese: massif de l'Esterel; in occitano provenzale: Esterèu secondo la norma classica e la norma felibriana) è un massiccio montuoso della Francia sudorientale, situato lungo la Costa Azzurra a cavallo tra i dipartimenti del Varo e quello delle Alpi Marittime.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'Esterel è un massiccio di forma ovaleggiante che si protende nel Mar Mediterraneo a mo' di leggero promontorio. Le sue coste dallo sviluppo frastagliato ed il suo paesaggio relativamente selvaggio offrono una netta soluzione di continuità con le zone densamente urbanizzate di Cannes e Antibes.

Geograficamente il massiccio dell'Esterel è delimitato a SE dal Mediterraneo, a NE dal corso del fiume Argentière e dal golfo della Napoule, a SO dal fiume Argens e dalle città di Fréjus e Saint-Raphaël, nonché a NO dalle prealpi di Provenza. Massima elevazione è il Mont Vinaigre (614 m).

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La Partizione delle Alpi del 1926 includeva il massiccio nel sistema alpino e lo legava alla sezione alpina Prealpi di Provenza.

Secondo la più moderna letteratura[1] il massiccio, per la sua conformazione geologica, non fa parte del sistema alpino. Conseguentemente la SOIUSA lo esclude dalle Alpi e lo inserisce nei cosiddetti Massicci di Bassa Provenza.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

L'Esterel è un massiccio erciniano. Alla fine del Paleozoico, circa 250 milioni di anni fa, si sviluppò un'intensa attività vulcanica con emissione di basalti e di rioliti.

In seguito, nel Mesozoico, il massiccio subì una forte erosione. Nel Cenozoico e nel Quaternario l'orogenesi alpina fece ruotare il massiccio nel Mar Mediterraneo.

Il massiccio si presenta con grandi faglie orientate est-ovest.

Delle rocce dell'Esterel si trovano in Corsica (questa deriva data all'era terziaria).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima dell'Esterel è prettamente mediterraneo, con inverni miti e asciutti ma estati calde e secche, sovente torride. Durante l'autunno, che normalmente è umido a causa della vicinanza del mare, le piogge possono essere di carattere torrenziale e causare una forte //erosione\\.

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In particolare sostengono questa affermazione gli studi di Raoul Blanchard.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA. Pavone Canavese (TO), Priuli & Verlucca editori, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]