Masseria Lu Palummaru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Masseria Lu Palummaru dopo la ristrutturazione.

La masseria “Lu Palummaru” è un'antica masseria del Salento edificata nel 1600 ad Alessano, un tempo dedicata alla lavorazione del tabacco e all'allevamento degli ovini, oggi finemente ristrutturata rispecchia le più antiche tecniche costruttive: volte a botte, spigolo e maltrotta tipiche volte salentine.

La masseria “Lu Palummaru” è posta a ridosso della “Serra dei Cianci” immersa in una vegetazione tipica della macchia mediterranea tra ginestre selvatiche e ulivi.

I pastori e gli agricoltori si rifugiavano nella masseria durante le invasioni turche e dalla torre fortificata divenuta successivamente colombaia, si difendevano lanciando olio caldo e tutte le armi di cui disponevano al tempo. La struttura è situata nell'entroterra, il mare più vicino dista circa 4 km (Novaglie) ed è per questo motivo che fu uno dei primi rifugi per gli agricoltori e abitanti di tutto il basso Salento.

La parte sinistra è stata ricostruita completamente in base alle vecchie foto e alle descrizioni degli anziani del paese.