Massarosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massarosa
comune
Massarosa – Stemma Massarosa – Bandiera
Massarosa – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Lucca-Stemma.png Lucca
Amministrazione
SindacoFranco Mungai (PD) dal 22/06/2009
Territorio
Coordinate43°52′N 10°20′E / 43.866667°N 10.333333°E43.866667; 10.333333 (Massarosa)Coordinate: 43°52′N 10°20′E / 43.866667°N 10.333333°E43.866667; 10.333333 (Massarosa)
Altitudine10 m s.l.m.
Superficie68,27 km²
Abitanti22 450[1] (31-3-2017)
Densità328,84 ab./km²
FrazioniBargecchia, Bozzano, Compignano, Corsanico, Gualdo, Massaciuccoli, Mommio (Castello), Montigiano, Montramito, Piano del Quercione, Piano di Conca, Piano di Mommio, Pieve a Elici, Quiesa, Stiava
Comuni confinantiCamaiore, Lucca, Vecchiano (PI), Viareggio
Altre informazioni
Cod. postale55040, 55054
Prefisso0584
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT046018
Cod. catastaleF035
TargaLU
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Cl. climaticazona D, 1 433 GG[2]
Nome abitantiMassarosesi
Patronosan Iacopo
Giorno festivo25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Massarosa
Massarosa
Massarosa – Mappa
Posizione del comune di Massarosa all'interno della provincia di Lucca
Sito istituzionale

Massarosa è un comune italiano di 22 450 abitanti[1] della provincia di Lucca. Nel 1869 fu decretata l'istituzione del comune di Massarosa, prima territorio amministrato da Viareggio, nel 1870 il decreto fu applicato, con grandi polemiche (queste polemiche si risolsero completamente nel 1878).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 1.158 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania 469 2,04%

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del comune è ispirato a quello di Lucca, capoluogo di provincia, e presenta due mazze disposte a Croce di Sant'Andrea e quattro rose, richiamando il nome del paese.

Stemma del Comune di Massarosa

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Campanile della chiesa dei Santi Jacopo e Andrea

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La Stazione di Massarosa-Bozzano si trova lungo la ferrovia Viareggio-Firenze; attiva dal 1890 la stessa è servita dai treni svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Toscana.

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Il trasporto pubblico urbano e suburbano è garantito dagli autoservizi svolti dalla società CTT Nord.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Cap: 55040 Bargecchia, Corsanico, Mommio, Piano di Mommio, Piano di Conca, Stiava; 55054 Massarosa (capoluogo) e le altre frazioni
  • Diffusività atmosferica: bassa, Ibimet CNR 2002
Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1995 1999 Guglielmo Da Prato centrosinistra Sindaco
1999 2004 Fabrizio Larini centrodestra Sindaco
2004 2009 Fabrizio Larini centrodestra Sindaco
2009 in carica Franco Mungai centrosinistra Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Massarosa è gemellata con:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio è l'A.S.D. Sporting BM Bozzano Massarosa che milita nel girone A toscano di 1ª Categoria.

A Piano di Mommio la principale squadra di calcio è l' U.S.D. Piano di Mommio 2008 che milita nel girone A lucchese di 3ª Categoria. È nata nel 2008. I colori sociali sono: il rosso ed il giallo.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Da un allevamento di Massarosa è partita l'invasione del cosiddetto "gambero killer", il Gambero rosso della Luisiana, una specie di gambero non autoctono che è sfuggito agli allevatori e poi si è diffuso (anche a causa dell'opera di altri allevatori irresponsabili) prima in Toscana e poi nel resto dell'Italia, dove adesso sta uccidendo le altre specie[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 marzo 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Il Ducato

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN153767906 · GND: (DE4422295-6
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana