Massa molare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La massa molare è la massa di una mole di una sostanza, quindi la massa della quantità di particelle elementari che corrisponde alla costante di Avogadro. L'unità di misura di tale grandezza, nel SI dovrebbe teoricamente essere il kilogrammo su mole , tuttavia si usa esclusivamente il grammo su mole [1], in quanto rende quasi immediata la conversione tra massa molecolare e massa molare.

Differenze tra la massa molare e la massa molecolare[modifica | modifica wikitesto]

La massa molare deriva dalla massa molecolare ma viene misurata in grammi su moli e descrive la massa corrispondente ad una mole

infatti:

e questo valore, moltiplicato per la costante di Avogadro, che corrisponde numericamente al numero di particelle in una mole, ossia 6,022 x 1023 mol-1, dà come risultato 1 g/mol.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Valitutti, M. Falasca, A. Tifi, A. Gentile, Chimica concetti e modelli, Bologna, Zanichelli, 2012, p. 40, ISBN 9788808204196.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]