Masha'allah ibn Athari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Masha'allah ibn Atharī

Masha'allah ibn Atharī (in arabo: ما شاء الله ابن أثرى‎; Bassora, 740 circa – dopo 815) è stato un astrologo e astronomo persiano ebreo[1].

Nativo della città di Basra (attualmente situata in Iraq): divenne uno dei maggiori astrologi dell'ottavo secolo e partecipò ai calcoli per la fondazione di Baghdad.[2]

Il termine arabo mā sha`a Allah significa "Ciò che vuole Iddio", ossia che accetta ciò che Dio ha ordinato, sia nel bene sia nel male. Il suo nome viene solitamente latinizzato come Messala o Messahalla.

Gli è stato dedicato un cratere sulla Luna di 125 km di diametro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M. H. Syed, Islam and Science, New Dehli, Anmol Publications Pvt Ltd, 2005, p. 212. ISBN 10-8126113456
  2. ^ Seyyed Hossein Nasr, Scienza e civiltà nell'Islam, Milano, Feltrinelli, 1977, p. 138.
Controllo di autorità VIAF: (EN37256856 · LCCN: (ENn93030912 · ISNI: (EN0000 0001 0888 8241 · GND: (DE100189652 · BNF: (FRcb13487327g (data)