Masakazu Katsura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Masakazu Katsura al XII Salón del Manga di Barcellona

Masakazu Katsura (桂 正和 Katsura Masakazu?) (Fukui, 10 dicembre 1962) è un fumettista e character designer giapponese.

« Io … voglio disegnare cose che lascino nel cuore di chi legge un sentimento di felicità. Sarei immensamente contento sapendo che qualcuno che non conosco si sente felice per merito dei miei libri … mi piacerebbe »
(Yota in Video Girl Ai, 2ª ed. it. (2000), cap. 71)

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Si diletta fin da piccolo nell'arte del fumetto e, ancora liceale, partecipa al prestigioso concorso Tezuka (importantissimo evento annuale dedicato al sensei Osamu Tezuka) con la storia breve Tenkousei wa Hensousei classificandosi al secondo posto. Tale piazzamento gli vale, oltre al premio in denaro, anche la pubblicazione dell'opera in concorso sul settimanale Shōnen Jump n.32 del 1981.

Masakazu Katsura seguita a produrre manga brevi fino al 1983 quando, all'età di 21 anni, inizia a disegnare Wingman su commissione della casa editrice Shūeisha. L'opera, faticosamente prodotta in economia, viene inaspettatamente accolta con entusiasmo dal pubblico nipponico tanto che nel 1984 la Toei Animations ne realizza l'anime facendo conoscere il nome del maestro anche oltreoceano dove l'opera di animazione di Wingman viene recepita con favore.

Negli anni successivi Katsura pubblica svariati manga brevi e due opere serializzate: nel 1985 Vander, conosciuto anche con il nome di Choki doin Vander in due tankōbon (mai pubblicato in Italia) e, nel 1987, il più famoso Present From Lemon in due tankobon nell'edizione originale giapponese ma pubblicato in Italia in 4 volumi.

Nel 1989 Katsura pubblica Video Girl Ai, il suo lavoro più famoso e riuscito, riconosciuto in tutto il mondo come un capolavoro[senza fonte] grazie ai disegni curatissimi, all'attenzione per i particolari, alla regia delle immagini e, soprattutto, alla doppia chiave di lettura, in ragione della quale Katsura si dimostra capace di saper strumentalizzare l'apparente leggerezza grafico-narrativa, utilizzandola come un duttile strumento e trasformandola in un inconsapevole vettore attraverso il quale egli induce anche il lettore più refrattario ad una profonda analisi dei valori umani di amicizia, amore e fraternità, valori che permeano l'intera opera trascendendone ampiamente l'apparenza.

Più tardi, tra il 1993 e il 1994, il maestro partecipa ad un ambizioso progetto di animazione in qualità di character designer per la produzione dell'OAV intitolato I.R.I.A. Zeiram the Animation, tratto da un Cult Movie Giapponese intitolato Zeiram nel quale anche lo stesso Masakazu Katsura fa una breve apparizione. Nello stesso periodo Katsura conclude l'opera DNA² e successivamente produce Shadow Lady, I"s e Zetman, intercalando queste opere di maggior spessore con manga brevi ma indiscutibilmente intensi come Zetman (ed. pilota del 1994), Shadow Lady Short, M - Emu e Dr. Chambelee.

Dal 1990 in poi Masakazu Katsura decide di cimentarsi anche nell'illustrazione, trovandola un'arte estremamente stimolante e, nell'ambito di questo progetto, realizza 4C: un'intera opera incentrata sull'illustrazione distribuita su ben tre volumi di grande formato (A4) intitolati L-Side, R-Side e Shadow Lady (quest'ultimo per non essere confuso con il già citato ed omonimo manga viene informalmente denominato Shadow Lady Color) nei quali il maestro sperimenta le più disparate tecniche di inchiostratura.

Nel 1999 Katsura partecipa, con Akira Toriyama ed Ajime Sorayama, alla realizzazione di un nuovo volume di illustrazioni dal contenuto misuratamente erotico intitolato Bitch's Life. In quest'ultima produzione il maestro propone al pubblico un'opera breve intitolata A Virgin nella quale, a prescindere dal tema imposto, egli ostenta una notevolissima crescita dal punto di vista dell'illustrazione mai ravvisata nelle opere precedenti. La maturazione in questo campo troverà giusta e più pertinente realizzazione, a partire dal 2002, con lo sviluppo di un'opera serializzata dedicata a Zetman: un personaggio che più volte Katsura ha dichiarato di avere a cuore. L'opera a tutt'oggi in corso di produzione è, infatti, l'evoluzione serializzata di cui il già citato Zetman si è fatto precursore. Per distinguerlo dal manga pilota autoconclusivo la nuova produzione viene informalmente denominata Zetman 2003, la cui cadenza di edizione è di due tankobon annuali. Il nuovo protagonista di Zetman 2003, Jin Kurono, non ricalca né sviluppa le gesta del suo predecessore pur avendone ereditato il nome e l'ispirazione.

Concorrentemente alla citata produzione è da menzionare la pubblicazione, interamente rivisitata, dell'intera opera serializzata I"s, conclusasi il 19 maggio 2006, per la quale, nell'occasione, sono state magistralmente re-illustrate da Katsura le compertine dei volumi;

il 26 maggio 2006, grazie ad un intenso lavoro sinergico dell'Autore con lo studio di animazione ARMS ed artisti come Phosphorus Grommet, Ryiuko Shirai, Tetsuya Oishi, Yukio Konishi Kaori giunge a conclusione anche la nuovissima ed acclamata trasposizione del medesimo manga in un anime intitolato I"s Pure e distribuito da Liverpool Ltd.

I"s Pure è una produzione caratterizzata da una realizzazione assai più ambiziosa, puntuale, precisa, attinente ed estrosa rispetto all'animazione precedente intitolata I"s un'altra storia estiva distribuita da Hmp ltd.

In Italia Video Girl Ai, DNA², Shadow Lady, Zetman volume unico, Present from Lemon, Wingman, I"s, i tre volumi costituenti l'opera di illustrazioni 4C nonché l'opera attualmente in produzione Zetman 2003, sono pubblicati da Star Comics.

L'OAV Wingman è distribuito in Italia dalla Mondo Home Entertainment, I"s Pure è distribuito in Italia su licenza esclusiva da KAZE S.A.S & Anime Virtual GmbH mentre Gli OAV Video Girl Ai, DNA² ed I.R.I.A. sono distribuiti in Italia dalla Yamato Video.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Anime[modifica | modifica sorgente]

Altre opere[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64103897 LCCN: no00066735