Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Mary e il fiore della strega

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Mary to Majo no Hana)
Jump to navigation Jump to search
Mary e il fiore della strega
Mary to Majo no Hana 2017.JPG
Una scena del film d'animazione
Titolo originaleメアリと魔女の花
Mary to Majo no Hana
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2017
Durata102 min
Genereanimazione, fantastico, avventura
RegiaHiromasa Yonebayashi
SoggettoMary Stewart
SceneggiaturaRiko Sakaguchi, Hiromasa Yonebayashi
ProduttoreYoshiaki Nishimura
Casa di produzioneStudio Ponoc
MusicheTakatsugu Muramatsu
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Mary e il fiore della strega (メアリと魔女の花 Meari to Majo no Hana?), è un film d'animazione giapponese del 2017 diretto da Hiromasa Yonebayashi. Si tratta del primo film prodotto dallo Studio Ponoc[1], studio di animazione nel quale sono confluiti molti animatori dello Studio Ghibli, ed è la trasposizione animata del romanzo per ragazzi La piccola scopa della scrittrice britannica Mary Stewart.[2] In Giappone il film è uscito l'8 luglio 2017.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mary Smith è una ragazzina di dieci anni, un po' goffa e dai folti e ribelli capelli rossi, che lei detesta. In estate va a trascorrere le vacanze, che si rivelano molto noiose, presso la casa di campagna della prozia. Un giorno però, seguendo i gattini Tib e Gib nel bosco, trova tra l'erba folta uno strano fiore azzurro e luminoso. Quando il giorno dopo uno dei due gatti scompare e Mary ritorna nel bosco per cercarlo, trova una scopa incantata, sulla quale riesce a volare. La scopa è però ingovernabile e dopo un volo molto tormentato Mary arriva davanti all'Endors College, la scuola di magia diretta da Madama Mumblechook, la rettrice, e dal Dottor Dee, un docente che si interessa di magia metamorfica.

Mary viene scambiata per una ragazza col sangue della strega, che desidera immatricolarsi all'università dei maghi e viene quindi portata dalla rettrice in visita all'istituto. Ben presto però la verità viene a galla: tutto il potere di Mary, come la capacità di volare sulla scopa, proviene solamente dallo strano fiore azzurro che aveva trovato nella foresta.

A quel punto Madama Mumblechook e il Dottor Dee capiscono che il potente fiore azzurro, che ritenevano perduto e che era indispensabile per i loro terribili esperimenti di metamorfosi, era stato ritrovato e impongono a Mary di consegnarglielo. Mary dovrà quindi lottare per bloccare il piano dei due e per salvare una persona a cui ha iniziato a voler bene, scoprendo inoltre lo straordinario passato della sua vecchia prozia.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Mary e il fiore della strega è stato distribuito dalla Toho in 458 sale giapponesi, l'8 luglio 2017.[3] Altitude Film Sales annunciò al Berlin International Film Festival di aver acquisito i diritti del lungometraggio per distribuirlo in tutto il Regno Unito,[4] mentre la Madman Entertainment si sarebbe occupata dell'Australia e Nuova Zelanda,[5] presentandolo in anteprima il 5 novembre 2017 al Madman Anime Festival di Melbourne,[6] e GKIDS del Nord America, proiettandolo in poche sale il 18 gennaio 2018, prima di una distribuzione più ampia dal 19 gennaio.[7][8]

In Italia il film è stato presentato in anteprima il 1º maggio 2018 al Napoli Comicon e distribuito al cinema dal 14 al 20 giugno da Lucky Red.[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Mary e il fiore della strega ha guadagnato 428 milioni di yen durante il primo weekend di proiezione, marcando un netto miglioramento rispetto al precedente lungometraggio di Yonebayashi, Quando c'era Marnie (2014), che ne aveva guadagnati 378.86 milioni.[10] La critica ha ben accolto l'opera, che ha una percentuale di gradimento sul sito aggregatore Rotten Tomatoes del 89% e un voto di 7 su 10, basato su 19 recensioni.[11] Nelle recensioni meno entusiaste emerge il fatto che, secondo la critica, esiste «un’enorme difficoltà di svincolarsi da quel contesto immaginifico che è lo Studio Ghibli».[12]L'uscita Italiana della versione home video sarà disponibile dal 17 ottobre 2018.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Takatsugu Muramatsu, già compositore delle musiche per Quando c'era Marnie, ha realizzato la colonna sonora del film in collaborazione con altri musicisti, tra i quali spicca Joshua Messick, uno dei più rinomati suonatori di dulcimer al mondo.[13][14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 長編 - 作品カテゴリー - STUDIO PONOC(スタジオポノック), Studio Ponoc, 15 dicembre 2016. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  2. ^ Ironic74, Mary to majo no hana, Lucky Red porterà in Italia il film degli ex Ghibli, AnimeClick, 10 marzo 2017. URL consultato il 10 marzo 2017.
  3. ^ Mary & the Witch's Flower Anime Film Earns 428 Million Yen to Open at #2, Anime News Network, 10 luglio 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  4. ^ Altitude Film Sales Acquires Worldwide Rights to Mary and the Witch's Flower Anime Film, Anime News Network, 2 febbraio 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  5. ^ Sly Ip, Madman Entertainment to release ‘Mary and The Witch’s Flower’, Madman Entertainment, 3 febbraio 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  6. ^ Tessa Browne, Mary and the Witch’s Flower to have Australian premiere at Madman Anime Festival Melbourne!, Madman Entertainment, 22 agosto 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  7. ^ GKIDS Licenses Mary and the Witch's Flower Film, Anime News Network, 1º agosto 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  8. ^ Dino-Ray Ramos, 'Mary And The Witch's Flower' Sets Special One-Night Event For Nationwide Premiere, in Deadline, 18 ottobre 2017. URL consultato il 24 dicembre 2017.
  9. ^ Il film Mary in anteprima al Napoli Comicon, su animeclick.it.
  10. ^ Mary & the Witch's Flower Anime Film Earns 428 Million Yen to Open at #2, su animenewsnetwork.com.
  11. ^ (EN) Mary to majo no hana, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. Modifica su Wikidata
  12. ^ Andrea Fontana, “Mary e il fiore della strega” è un duplice fallimento, in Fumettologica, 19 giugno 2018. URL consultato il 2 luglio 2018.
  13. ^ Mary and the Witch's Flower Original Soundtrack, su yesasia.com.
  14. ^ Hammered Dulcimer on “Mary and The Witch’s Flower” Soundtrack, su Joshua Messick.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]