Martyna Majok

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Martyna Majok nel 2018

Martyna Majok (Bytom, 1985) è una drammaturga polacca naturalizzata statunitense, vincitrice del Premio Pulitzer per la drammaturgia nel 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Polonia nel 1985, all'età di due anni Martyna Majok ebbe seri problemi ai denti a causa dell'esposizione alle radiazioni dopo il Disastro di Černobyl'.[1] La famiglia Majok si trasferì negli Stati Uniti quando la bambina aveva cinque anni e la futura scrittrice crebbe in New Jersey e poi a Chicago, dopo completò gli studi universitari per una laurea triennale in letteratura inglese.[2] Successivamente proseguì con la sua formazione studiando drammaturgia a Yale e alla Juilliard School e la sua prima pièce, Ironbound, debuttò sulle scene nell'autunno del 2015.[3] Ironbound, un dramma fortemente autobiografico, parla della comunità polacca negli Stati Uniti e dagli umili lavori che donne e uomini che hanno lasciato il proprio Paese di origine svolgono per mantenere la propria famiglia. Nel 2017 una sua nuova opera teatrale, Cost of Living, debuttò a Williamstown e l'anno successivo le valse il Premio Pulitzer per la drammaturgia.[4]

È sposata con l'attore Josiah Bania.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 5 Questions with Martyna Majok, su Writers Theatre of New Jersey, 18 dicembre 2013. URL consultato il 26 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2019).
  2. ^ (EN) An interview with Martyna Majok, su Playwrights' Center, 9 dicembre 2016. URL consultato il 26 marzo 2019.
  3. ^ (EN) Laura Collins-Hughes, Q. and A.: Martyna Majok, Putting Immigrant Lives on Center Stage, in The New York Times, 17 febbraio 2016. URL consultato il 26 marzo 2019.
  4. ^ (EN) Ryan McPhee, Martyna Majok’s Cost of Living Wins 2018 Pulitzer Prize for Drama, su Playbill, Mon Apr 16 15:10:50 EDT 2018. URL consultato il 26 marzo 2019.
  5. ^ (PL) Vogue Polska, Martyna Majok: The Girl with a Pulitzer Prize, su Vogue Polska, 7 dicembre 2017. URL consultato il 26 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN91151110827337062715 · LCCN (ENno2016071259 · WorldCat Identities (ENno2016-071259