Martiri della Drina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beate cinque martiri della Drina
Le martiri della Drina in un dipinto di István Tápai
Le martiri della Drina in un dipinto di István Tápai
Morte Goražde, 17 - 23 dicembre 1941
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 24 settembre 2011
Ricorrenza 15 dicembre

Le martiri della Drina sono un gruppo di cinque suore della congregazione delle figlie della Divina Carità assassinate dai cetnici a Goražde nel dicembre 1941, durante la seconda guerra mondiale.

La vita e martirio[modifica | modifica wikitesto]

Beatificazione 24 settembre 2011 in Sarajevo.

Quattro perirono il 15 dicembre:

  • Kata Ivanišević (suor Maria Giulia), croata, nata il 25 novembre 1893;
  • Jožefa Bojanc (suor Maria Krizina), slovena, nata il 14 maggio 1885;
  • Jožefa Fabjan (suor Maria Antonia), slovena, nata il 23 gennaio 1907;
  • Terezija Banja (suor Maria Bernadetta), croata di origini ungherese, nata il 18 giugno 1912.

L'ultima morì il 23 dicembre:

  • Karoline Anna Leidenix (suor Maria Berchmana), austriaca, nata il 28 ottobre 1865;

La Ivanišević, madre superiora della comunità di Pale, è considerata la capofila del gruppo di martiri.

Le religiose sono state proclamate beate il 24 settembre 2011 a Sarajevo dal cardinale Angelo Amato, prefetto della congregazione per le Cause dei Santi, in rappresentanza di papa Benedetto XVI.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]