Martina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Martina (disambigua).

Martina è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Martino.

Deriva dal supernomen latino Martina, femminile di Martinus, che, basato sul nome del dio romano Marte (in latino Mars, genitiva Martis), vuol dire "sacra a Marte", "dedicata a Marte"[3][4][5][6]. In casi isolati, almeno in Italia, il nome Martina può anche essere impiegato come diminutivo di Marta (con cui non ha, però, alcuna connessione etimologica)[4].

In Italia, a partire dagli anni 1980, la popolarità del nome Martina è cresciuta notevolmente, grazie alla fama della tennista statunitense, di origine ceca, Martina Navrátilová[3]; secondo i dati ISTAT è rimasto nella rosa dei dieci nomi più usati per le neonate ininterrottamente sin dal 1999, risultando al primo posto nel 1999 e nel 2002, e al secondo posto dal 2003 al 2005[7].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare il 30 gennaio (1º gennaio in alcuni luoghi) in onore di santa Martina, diaconessa, martire a Roma sotto Alessandro Severo[8]. Con questo nome si ricorda anche la beata Martina Vásquez Gordo, religiosa delle figlie della carità di San Vincenzo de' Paoli, una dei martiri della guerra civile spagnola[8].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Martina.

Variante Martine[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Una martinetta dal ciuffo
  • La martinella era una campana che a Firenze veniva suonata per annunciare l'inizio di una guerra.
  • La martinetta dal ciuffo è un uccello della famiglia dei Tinamidi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t (EN) Martina, su Behind the Name. URL consultato il 10 marzo 2018.
  2. ^ a b Accademia della Crusca, p. 677.
  3. ^ a b c d e f La Stella T., p. 239-240.
  4. ^ a b c d e De Felice, p. 6.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Sheard, p. 384.
  6. ^ (EN) Martin, su Behind the Name. URL consultato il 10 marzo 2018.
  7. ^ Quanti bambini si chiamano...?, su Istat. URL consultato il 10 marzo 2018.
  8. ^ a b Sante e beate di nome Martina, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 10 marzo 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi