Marti (Montopoli in Val d'Arno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marti
frazione
Marti – Veduta
Il borgo di Marti dal bastione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
ComuneMontopoli in Val d'Arno-Stemma.png Montopoli in Val d'Arno
Territorio
Coordinate43°39′16.31″N 10°44′26.09″E / 43.65453°N 10.74058°E43.65453; 10.74058 (Marti)Coordinate: 43°39′16.31″N 10°44′26.09″E / 43.65453°N 10.74058°E43.65453; 10.74058 (Marti)
Altitudine140 m s.l.m.
Abitanti1 173 (2011)
Altre informazioni
Cod. postale56020
Prefisso050
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantimartigiano, martigiani[1]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Marti
Marti

Marti è una frazione del comune italiano di Montopoli in Val d'Arno, nella provincia di Pisa, in Toscana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Marti sorse in epoca alto-medievale ed era residenza della famiglia degli Upezzinghi, come confermato in un diploma di Federico I nel 1178.[2] Nel 1182 gli Upezzinghi si ribellarono a Pisa e sottrassero Marti al comune: seguirono varie battaglie per la conquista del castello, con i pisani che ne ritornarono in possesso a più riprese.[2] Nel 1298 venne riconosciuto di proprietà degli Upezzinghi, ma tutti gli abitanti del borgo furono etichettati come ribelli dal comune di Pisa.[2] Nel 1322 fu conquistato da Montopoli, per poi essere liberato dalle truppe di Castruccio Castracani.[2]

Tra il XIV e il XV secolo, Marti dovette affrontare numerose battaglie per difendersi dalle mire di Firenze, che riuscì ad impossessarsi del borgo solo dopo la caduta di Pisa, nel 1406.[2] Nel 1435, con un'ordinanza, Firenze ordinò che il castello di Marti venisse smantellato e distrutto.[2]

Nel 1927 il territorio di Marti fu scorporato dal comune di Palaia per confluire in quello di Montopoli in Val d'Arno.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Marti è composto da più nuclei abitati che si snodano lungo la vecchia strada che lo attraversa: San Bartolomeo, Borghetto e Borgo Arena.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 309.
  2. ^ a b c d e f g h Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 2, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 657–660.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV., Fra Marti e Montopoli. Preistoria e storia nel Val d'Arno inferiore. Atti del Convegno: Marti (Montopoli in Val d'Arno) 19 settembre 1998, Montopoli Val d'Arno, 2001.
  • Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 2, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 657–660.
  • Emanuele Repetti, «Marti», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, vol. 3, pp. 101–102.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN153799915 · LCCN (ENn2002032232 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002032232
Provincia di Pisa Portale Provincia di Pisa: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Pisa