Marmitte dei giganti (Nago-Torbole)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marmitte dei giganti
Marmitte dei Giganti.JPG
StatoItalia Italia
Regione  Trentino-Alto Adige
Provincia  Trento
ComuneNago-Torbole
Coordinate45°52′46.41″N 10°53′05.31″E / 45.879558°N 10.884809°E45.879558; 10.884809
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Marmitte dei giganti
Marmitte dei giganti

Le marmitte dei giganti sono depressioni a forma di grande pozzo scavate nelle rocce di rilievi nella zona di Nago-Torbole che ricordano le superfici interne di enormi marmitte. Nacquero in seguito a fenomeni di erosione glaciale.[1]

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dai racconti nati inizialmente per spiegare queste formazioni attribuendole all'azione di esseri giganteschi in realtà mai esistiti.[2] Solo quando gli studi geologici moderni ne spiegarono l'origine il mistero iniziale venne svelato ma il nome rimase.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Particolari colori nelle rocce delle marmitte

Rappresentano un fenomento postglaciale, uno dei più interessanti fenomeni naturali del Trentino.[3] Si tratta di pozzi glaciali distribuiti in vari punti ed alcuni sono visitabili. Alcune marmitte furono studiate dal geologo e direttore del Museo tridentino di scienze naturali Giovanni Battista Trener.[1]

Si trovano in un insieme di altri monumenti naturali come salti glaciali, rocce montonate, lisciate e striate. Oltre al punto dove si trova il pozzo glaciale principale altri siti sono presenti sulla strada della Maza, in direzione di Arco ad un chilometro circa da Nago.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Aldo Gorfer, p. 322.
  2. ^ Marmitte dei Giganti, su comunitadelgarda.it. URL consultato il 31 luglio 2020.
  3. ^ Marmitte dei Giganti, su comune.nago-torbole.tn.it. URL consultato il 1º agosto 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]