Markarfljót

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Markarfljót
Markarfljot 01.jpg
veduta aerea
StatoIslanda Islanda
RegioniSuðurland
ConteeRangárvallasýsla
Lunghezza100 km
Portata media2 100 m³/smassima
Bacino idrografico1 200 km²
Nascevulcano Hekla
AffluentiKrossá
SfociaOceano Atlantico

Il fiume Markarfljót nasce nelle regioni centrali dell'Islanda nel massiccio di Rauðafossafjöll, precisamente dalle pendici del vulcano Hekla. Scorre nelle valli montane formate tra i ghiacciai Tindfjallajökull e Torfajökull, per arrivare nelle pianure sabbiose della costa meridionale, adiacente alla catena montuosa di Thórsmörk, e quindi sfociare nell'Oceano Atlantico.

Lungo il suo percorso riceve l'acqua di innumerevoli fiumi e rivaroli, il maggiore dei quali è il Krossá, ed è reso particolarmente pericoloso, soprattutto nel suo tratto montano, per le repentine piene provocate dai Jökulhlaup, improvvise rotture dei ghiacciai causate da scoppi o eruzioni vulcaniche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo ponte su questo fiume fu edificato nel 1934 vicino alla città di Litli Dìmon e per lungo tempo fu il ponte islandese più lungo con i suoi 242 metri di lunghezza. Nel 1978 fu edificato un secondo ponte nella città di Emstrur, seguito nel 1992 da un terzo, realizzato pochi chilometri a sud del primo ponte.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Tratto nella zona di pianura
Guado nel tratto finale del fiume

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Islanda Portale Islanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islanda