Mark Kennedy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Kennedy
Mark Kennedy Cardiff.png
Dati biografici
Nazionalità Irlanda Irlanda
Altezza 180 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Ipswich Town Ipswich Town
Carriera
Giovanili
Home Farm Home Farm
Belvedere FC Belvedere FC
Squadre di club1
1992-1995 Millwall Millwall 43 (9)
1995-1998 Liverpool Liverpool 16 (0)
1998 QPR QPR 8 (2)
1998-1999 Wimbledon FC Wimbledon FC 21 (0)
1999-2001 Manchester City Manchester City 66 (8)
2001-2006 Wolverhampton Wolverhampton 167 (12)
2006-2008 Crystal Palace Crystal Palace 46 (1)
2008-2010 Cardiff City Cardiff City 66 (0)
2010- Ipswich Town Ipswich Town 11 (0)
Nazionale
1995-2002 Irlanda Irlanda 34 (4)[1]
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 agosto 2010

Mark Kennedy (Dublino, 15 maggio 1976) è un calciatore irlandese, centrocampista esterno dell'Ipswich Town.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Kennedy iniziò la sua carriera professionistica al Millwall e debuttò il 24 aprile 1992 contro il Charlton Athletic. Trascorse qui oltre tre anni e in questo periodo debuttò anche nell'Irlanda Under-21. Un suo gol eliminò l'Arsenal dalla FA Cup 1994-1995.

Nel marzo 1995 si trasferì al Liverpool per 1,5 milioni di sterline diventando il trasferimento più costoso di un teenager nella storia britannica.[senza fonte] Ad Anfield collezionò 18 presenze in tre stagioni. Nel 1998 venne mandato in prestito al Queens Park Rangers.

Trovò un posto da titolare nel 1998 quando si trasferì al Wimbledon F.C. per 1,75 milioni di sterline; rimase solo una stagione con i Dons perché nel 1999 si trasferì al Manchester City per 1,6 milioni di sterline.

Alla sua prima stagione il Manchester City venne promosso in Premier League ma l'anno seguente venne di nuovo retrocesso e l'allenatore Joe Royle venne licenziato. Il suo successore Kevin Keegan decise che Kennedy non faceva parte dei suoi piani e lo inserì nella lista dei partenti.[senza fonte] Kennedy si trasferì al Wolverhampton Wanderers per 2 milioni di sterline nel 2001.

Alla prima stagione con i Wolves sfiorò la promozione ma si infortunò (strappo inguinale) nel finale di stagione;[senza fonte] la sua squadra scivolò ai play-off e li perse contro il Norwich City. La stagione seguente il Wolverhampton vinse la finale dei play-off contro lo Sheffield Wednesday, partita nel quale Kennedy segnò un gol; i Wolves vennero promossi in FA Premier League. Il Wolverhampton non riuscì a rimanere nella massima serie e l'allenatore Dave Jones venne sostituito da Glenn Hoddle alla fine del 2004. Hoddle cambiò ruolo a Kennedy e lo fece giocare come centrocampista invece che nel ruolo di ala.[senza fonte]

Nell'estate 2006, dopo la partenza di Hoddle, Kennedy si trasferì al Crystal Palace il cui allenatore era Peter John Taylor. Kennedy fu titolare per l'intera stagione 2006-2007, mentre nella stagione successiva trovò meno spazio.

Il 10 luglio 2008 firmò per il Cardiff City su richiesta del suo ex allenatore (ai tempi del Wolverhampton) Dave Jones.[2] Kennedy iniziò la stagione giocando come terzino sinistro a causa dell'infortunio di Tony Capaldi; all'iniziò della stagione si infortunò nuovamente. Dopo il ritorno dall'infortunio venne confermato terzino sinistro titolare.[senza fonte]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Kennedy debuttò in Nazionale irlandese il 6 settembre 1995 contro l'Austria e segnò il primo gol internazionale il 28 aprile 1999 contro la Svezia.

Collezionò 34 presenze e 4 gol.

La sua ultima presenza risale al 13 febbraio 2002 contro la Russia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Ireland - Record International Players, RSSSF.com.
  2. ^ (EN) Cardiff sign Kennedy from Palace, BBC Sport.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]