Marisa Fiordaliso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marisa Fiordaliso
Marisafiodaliso.jpg
Marisa Fiodaliso nel 1955
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1935 – 1957
EtichettaColumbia
La voce del padrone

Marisa Fiordaliso, nome d'arte di Maria Luisa Bottazzi (Modena, 29 febbraio 1920Milano, 27 dicembre 1983), è stata una cantante italiana di musica leggera, attiva fra gli anni 1940 e gli anni 1950 e specializzata in duetti e cover di canzoni celebri di cantanti coevi (fra gli altri Carlo Buti, Enzo Amadori, Enrico Gentile). Nel 1952 vinse il Microfono d'argento[1]. È infondato che fosse zia della cantante Fiordaliso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia primogenita di Francesco Bottazzi, un avvocato di origine modenese, baritono dilettante, che la sostenne avviandola fin da giovanissima alla musica e al canto, si trasferì con la famiglia a metà degli anni trenta a Viareggio e, dopo aver cantato poco più che adolescente in gruppi vocali locali, formò ben presto con le sorelle Maria Paola e Maria Antonietta il trio Fiordaliso, un gruppo musicale vocale che seguiva le orme del trio Lescano e di formazioni omologhe dell'epoca.[2][3]

Nel 1940 superò fra 1.200 iscritti un provino per il programma radiofonico L'ora del dilettante che le consentì di esordire come cantante solista professionista. Lo scoppio della seconda guerra mondiale rallentò solo in parte la sua attività: fu infatti impegnata ad alleviare - cantando per loro - le pene dei feriti ricoverati negli ospedali viareggini.

Nella circostanza riformò per qualche tempo il trio vocale con le sorelle, con le quali fu accompagnata dal padre a Milano a incidere per la Columbia. I pesanti bombardamenti cui era sottoposto il capoluogo lombardo costrinsero però ben presto il trio allo scioglimento.[3]

Sposatasi nel 1945 con Raffaele Brissa, Marisa Fiordaliso riprese nell'immediato dopoguerra l'attività alla radio e l'incisione di dischi a 78 giri.

La sua carriera terminò nella seconda metà degli anni cinquanta, quando cominciavano a farsi avanti nuove leve, fra cui i primi urlatori.

Marisa Fiordaliso morì a Milano nel 1983 all'età di 63 anni.

Repertorio essenziale[modifica | modifica wikitesto]

Marisa Fiordaliso incise in carriera centinaia di brani, prettamente cover di canzoni portate al successo da altri interpreti. Fra essi si ricordano qui:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]