Marisa Bulgheroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marisa Bulgheroni (Como, 1925) è una traduttrice e critica letteraria italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marisa Bulgheroni (1925) ha esordito scrivendo ritratti e storie di viaggio per la rivista Comunità e Il Mondo di Mario Pannunzio, collaborando poi a Paese Sera, all’Unità, e a riviste come Linea d’ombra, lo Straniero. Docente universitaria, ha fatto conoscere in Italia la narrativa americana del dopoguerra con Il nuovo romanzo americano, Schwarz 1960; e I beats, Lerici 1962, [1] storica antologia dello scrittore e critico letterario Seymour Krim. Nell’arco della sua carriera ha curato opere di Mark Twain, Edmund Wilson, Charles Brockden Brown, Polly Adler e molti altri. Autrice di numerosi saggi sui miti e le immagini del femminismo, con particolare riferimento alle opere di Virginia Woolf e Katherine Mansfield, ha inoltre curato il Meridiano Tutte le poesie di Emily Dickinson (Milano, Mondadori, 1997)[2], testo paradigmatico per comprendere l’opera della poetessa statunitense di cui ha narrato la vita nel volume Nei sobborghi di un segreto (Mondadori 2001), di prossima ripubblicazione (febbraio 2023) presso il Saggiatore. Nel 1996 l’esordio come narratrice con i racconti Apprendista del sogno (Donzelli 1996), seguiti da Un saluto attraverso le stelle (Mondadori 2007), romanzo di ispirazione autobiografica. Per il Saggiatore ha pubblicato Chiamatemi Ismaele. Racconto della mia America (2013), l’appassionato resoconto di una lunga e memorabile attività critica e letteraria e il memoir Stella nera. Frammenti di una vita a due (2020), struggente diario di un amore e di un lutto, finalista del Premio Comisso nella sezione biografia.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il nuovo romanzo americano: 1945-1959, Milano, Schwarz, 1960
  • La tentazione della chimera: Charles Brockden Brown e le origini del romanzo americano, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 1965
  • Apprendista del sogno, Roma, Donzelli, 1996
  • Nei sobborghi di un segreto: vita di Emily Dickinson, Milano, Mondadori, 2001
  • Un saluto attraverso le stelle, Milano, Mondadori, 2007
  • Chiamatemi Ismaele: racconto della mia America, Milano, Il saggiatore, 2013
  • Stella nera: frammenti di una vita a due, Milano, Il saggiatore, 2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74091631 · ISNI (EN0000 0000 3443 2697 · SBN CFIV078915 · LCCN (ENn97077003 · J9U (ENHE987007436095505171