Marisa Bulgheroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marisa Bulgheroni (Como, 1925) è una traduttrice e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lavorato come segretaria di redazione per la rivista "Comunità", collaborò con "Il Mondo" e con la casa editrice Lerici a un'indagine "sul campo" intorno alla nuova letteratura americana[1] che si concretizzò nella cura (traduzione e introduzione) dell'antologia di Seymour Krim I Beats (Milano, Lerici, 1962). Insegnante di letteratura americana presso varie università, ha pubblicato romanzi e memorie autobiografiche, e curato per I Meridiani l'edizione di Tutte le poesie di Emily Dickinson (Milano, Mondadori, 1997)[2].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il nuovo romanzo americano: 1945-1959, Milano, Schwarz, 1960
  • La tentazione della chimera: Charles Brockden Brown e le origini del romanzo americano, Roma, Edizioni di storia e letteratura, 1965
  • Apprendista del sogno, Roma, Donzelli, 1996
  • Nei sobborghi di un segreto: vita di Emily Dickinson, Milano, Mondadori, 2001
  • Un saluto attraverso le stelle, Milano, Mondadori, 2007
  • Chiamatemi Ismaele: racconto della mia America, Milano, Il saggiatore, 2013
  • Stella nera: frammenti di una vita a due, Milano, Il saggiatore, 2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]