Mario Villini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Villini
Nome Mario Wilfling
Nazionalità Italia Italia
Italia Italia (dal 1946)
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1937 - giocatore
1964 - allenatore
Carriera
Giovanili
Polese
Squadre di club1
1921-1922 Polese 1 (0)
1923-1926 Grion Pola 36 (3)
1926-1927 Ponziana ? (?)
1927-1928 Padova 17 (0)
1929-1937 Triestina 170 (2)
Carriera da allenatore
1936-1937 Triestina[1]
1941-1943 Triestina[1]
1945-1946 Triestina[1]
1946-1947 Fanfulla
1947-1948 Cremonese[2]
1948-1949 Venezia
1950 Fanfulla
1951-1952 Venezia
1954-1955 Arsenaltaranto
1957-1958 Barletta[3]
1959-1960 Acireale
1961-1962 Calangianus 1905
1963-1964 Aosta
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mario Villini, nome italianizzato di Mario Wilfling (Pola, 12 gennaio 1903Trieste, 1986[4]), è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Era noto come Villini II per distinguerlo dal fratello Severino, anch'egli calciatore nelle file di Grion Pola e Pro Gorizia.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Mediano cresciuto nel Grion Pola, ha militato in Serie A nel Padova e, per 9 stagioni consecutive, nella Triestina. Ha totalizzato complessivamente 147 presenze nella Serie A a girone unico, tutte con gli alabardati.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1936 ed il 1946 fu più volte allenatore della Triestina. In seguito ha guidato la Cremonese, il Barletta, il Taranto, l'Acireale e il Calangianus 1905[6].

Fu l'inventore del ruolo del libero, un modulo precursore del gioco "all'italiana", erroneamente attribuito al grande Nereo Rocco suo compagno di squadra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Statistiche Triestina Unionetriestina.it
  2. ^ Gli allenatori della Cremonese Crol.it
  3. ^ Gli allenatori del Barletta dal 1928 ad oggi Asdbarletta.com
  4. ^ Fantino Cocco, 77 volte Padova, 1910-1987, Edizioni Pragmark, Padova 1987.
  5. ^ Scheda si Severino Wilfling-Villini su Playerhistory.com
  6. ^ Massimo D’Agostino e Alexandru Palosanu, Almanacco storico della Serie D – Stagione 1961/62, 2013, p. 265.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Mario Villini, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.