Mario Tozzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo pittore, vedi Mario Tozzi (pittore).
Mario Tozzi al Blogfest 2010 di Riva del Garda

Mario Tozzi (Roma, 13 dicembre 1959) è un geologo, divulgatore scientifico, saggista, autore televisivo e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mario Tozzi è figlio di un agente diplomatico, successivamente suo padre diventerà un dirigente del Ministero del tesoro italiano, quando Mario era piccolo. Sua madre era invece un'assistente sociale.

Diplomatosi al liceo classico Augusto di Roma, si iscriverà successivamente alla facoltà di Scienze Geologiche all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Conseguirà successivamente un dottorato di ricerca in Scienze della Terra.

È attualmente primo ricercatore presso l’Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria del Consiglio Nazionale delle Ricerche e si occupa dell'evoluzione geologica del Mediterraneo centro-orientale.

Dal 2006 al 2011 ha presieduto l'Ente Parco nazionale Arcipelago Toscano[1], mentre dal 2013 è commissario del Parco regionale dell'Appia antica.

È membro del consiglio scientifico del WWF.

È Cavaliere della Repubblica Italiana.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si dichiara vegetariano per ragioni ambientaliste, salutistiche e in parte anche etiche.[2][3][4]

È stato sposato e successivamente ha divorziato, ha un figlio maschio.[5]

Autore e conduttore televisivo[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera televisiva collaborando ad alcune puntate di Geo&Geo tra il 1996 e il 2004. Nel 1999 è inviato speciale di King-Kong. Dal 2000 ha condotto Gaia - Il pianeta che vive e, dal 2007 al 2008, l'evoluzione del suddetto programma, Terzo pianeta. Ha inoltre condotto per Rai International una serie di 120 documentari di 15' della serie Che bella l'Italia e 8 documentari di 45' da alcune grandi città italiane.

Dal 2009 al 2010 conduce, insieme al Trio Medusa, la trasmissione di divulgazione scientifica La gaia scienza su LA7. Sempre su LA7 conduce (2011) il programma Allarme Italia, mentre dal 2012 al 2013 gli speciali di Atlantide - Storie di uomini e di mondi.

Ritorna in Rai, questa volta su Rai 1 nell'estate 2014 con due puntate speciali di Fuori luogo, programma di divulgazione scientifica, di seconda serata, che ritorna nell'estate del 2015 con una prima stagione da 6 puntate e una successiva di 8 nel 2016.

Dal 2019 conduce SAPIENS, un solo pianeta, programma di divulgazione scientifica in prima serata su Rai 3.

In radio ha condotto dal 2011 al 2012 il programma Tellus su Radio 2 che trattava di tematiche ambientali e attualmente collabora con Radio-Radio, quale esperto, rispondendo alle telefonate dei radioascoltatori. Dal 2020 conduce Green Zone per Radio 1 Rai (con Francesca Malaguti).

Attualmente scrive su La Stampa di Torino, su Qui Touring e su Le Frecce. Ha collaborato con National Geographic Magazine (2000-2011), Vanity Fair, Newton, Natura, Oasis e Consumatori Coop.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Capo d'Orlando (2002)
  • Premio letterario scientifico Castello di Lerici (2004)
  • L'asteroide 11328 Mariotozzi è stato così battezzato in suo onore[6].

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Radio[modifica | modifica wikitesto]

  • Tellus, Radio 2 (2011-2012)
  • Green Zone, Radio1 (2020)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Su nomina del Ministro dell'Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare Alfonso Pecoraro Scanio Decreto DEC/DPN/2049 del 20.11.2006 Archiviato il 3 febbraio 2012 in Internet Archive.
  2. ^ Vegetariani e altri animali Archiviato il 29 gennaio 2012 in Internet Archive. dal blog Tozzi di scienza su National Geographic Magazine
  3. ^ 21min Archiviato il 27 ottobre 2011 in Internet Archive.
  4. ^ Mario Tozzi sul consumo di carne e i problemi derivanti dall'allevamento industriale, su youtube.com. URL consultato il 2 maggio 2019 (archiviato il 19 ottobre 2016).
  5. ^ Solange Savagnone, PROGRAMMI “Sapiens”, Mario Tozzi: «Mio papà era uno 007 e nessuno lo sospettava…», in TV sorrisi e canzoni, Milano (Mi), TV sorrisi e canzoni, 24 Aprile 2021 alle 09:52.
    «Mario Tozzi ha dichiarato di essersi sposato e di aver divorziato dopo poco. Ha detto pure di avere un solo figlio maschio».
  6. ^ 11328 Mariotozzi (1995 UL), su ssd.jpl.nasa.gov. URL consultato il 16 maggio 2010 (archiviato il 22 settembre 2014).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La dinamica della terra, Collana Tessere n.35, CUEN, 1997, ISBN 978-88-714-6357-5.
  • Manuale geologico di sopravvivenza planetaria. Consigli a un giovane geologo, Collana Ritmi, Costa & Nolan, 1998, ISBN 978-88-241-0482-1.
  • Annus horribilis. Dal terremoto umbro alla frana di Sarno: i segreti di una catastrofe annuncitata, Collana Nuovo secolo n.1, CUEN, 1998, ISBN 978-88-714-6439-8.
  • Gaia. Viaggio nel cuore d'Italia, Milano, Rizzoli, 2004, ISBN 978-88-170-0358-2.
  • Catastrofi. Dal terremoto di Lisbona allo tsunami del sudest asiatico: 250 anni di lotta tra l'uomo e la natura, Milano, Rizzoli, 2005, ISBN 978-88-170-0737-5.
  • M. Tozzi, Cinzia Bonci, Alessandro Minelli, I tre regni, 2006
  • L'Italia a secco. La fine del petrolio e la nuova era dell'energia naturale, Milano, Rizzoli, 2006, ISBN 978-88-170-1415-1.
  • M. Tozzi, Cinzia Bonci, Le magie della natura, 2007
  • Italia segreta. Viaggio nel sottosuolo da Torino a Palermo, Collana Saggi italiani, Milano, Rizzoli, 2008, ISBN 978-88-170-2602-4; Milano, BUR, 2010.
  • Il grande libro della terra, Novara, De Agostini, 2008-2012.
  • Viaggio in Italia. 100 + 9 emozioni da provare almeno una volta. Prima che finisca il mondo, Novara, De Agostini, 2009, ISBN 978-88-418-5857-8.
  • Nel nome del parco. Un anno sull'arcipelago, Collana Saggi pop n.3, Effequ, 2010, ISBN 978-88-896-4750-9.
  • M. Tozzi - Valerio Rossi Albertini, Il futuro dell'energia. Guida alle fonti pulite per chi ha poco tempo per leggere, Edizioni Ambiente, 2011, ISBN 978-88-662-7022-5.
  • Perché i vulcani si svegliano?, 2011
  • Pianeta Terra: ultimo atto. Perché saranno gli uomini a distruggere il mondo, Collana Saggi italiani, Milano, Rizzoli, 2011, ISBN 978-88-170-6202-2.
  • Tecnobarocco. Tecnologie inutili e altri disastri, Collana Passaggi, Torino, Einaudi, 2015, ISBN 978-88-062-2348-9.
  • Paure fuori luogo. Perché temiamo le catastrofi sbagliate, Collana Passaggi, Torino, Einaudi, 2017, ISBN 978-88-062-3339-6.
  • L'Italia intatta. Viaggio nei luoghi italiani non alterati dagli uomini e fermi nel tempo. Un mosaico di straordinaria bellezza, Collana Orizzonti, Milano, Mondadori, 2018, ISBN 978-88-046-8814-3.
  • Come è nata l'Italia. All'origine della grande bellezza, Collana Orizzonti, Milano, Mondadori, 2019, ISBN 978-88-047-1522-1.
  • M.Tozzi, Lorenzo Baglioni Un'ora e mezzo per salvare il mondo. I veri motivi per cui dobbiamo tornare subito a occuparci del riscaldamento globale, Rai Libri, 2020, ISBN 978-8839718099

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90253379 · ISNI (EN0000 0000 6199 7909 · SBN IT\ICCU\MILV\268089 · GND (DE1033433861 · WorldCat Identities (ENlccn-n99040205