Mario Nobili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mario Nobili
Nazionalità Canada Canada
Italia Italia
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Ala destra
Tiro Sinistro
Ritirato 2003
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1987-1988 Montréal-Bourassa Canadien 45 14 20 34
1988-1991 Longueuil Collège-Français 213 58 102 160
1991-1992 Verdun College-Francais 70 33 58 91
Squadre di club0
1992-1993 Tulsa Oilers 66 42 51 93
1993-1994 Fiemme[1] 44 30 24 54
1994-1995 Mastini Varese[2] 61 33 52 85
1995 San Francisco Spiders 18 3 4 7
1995-1996 Asiago 22 12 16 28
1996-1997 Milano 24[1] 55 36 53 89
1997-2000 Bolzano[1] 86 81 77 158
2000 EC Bad Nauheim 8 2 0 2
2000-2001 Laval Chiefs 40 27 26 53
2001-2002 LaSalle Rapides 36 27 35 62
2002-2003 Granby Prédateurs 2 0 2 2
NHL Draft
1991 Edmonton Oilers 78a scelta ass.
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2017

Mario Nobili (Montreal, 16 febbraio 1971) è un ex hockeista su ghiaccio canadese naturalizzato italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Scelto dagli Edmonton Oilers al draft 1992, non giocò però mai in NHL.[3] La sua carriera si svolse perlopiù nel campionato italiano, dove ha vestito le maglie di Fiemme (1993-1994) e Varese (1994-1995) prima di far ritorno in Nord America per la prima parte della stagione 1995-1996, che chiuse tornando in Italia, all'Asiago.

Nel 1996-1997 giocò col Milano 24, per poi passare al Bolzano, con cui vinse lo scudetto 1997-1998. Perse gran parte della stagione successiva a causa di un esaurimento nervoso, mentre nel 1999-2000 venne tagliato a metà stagione per fare posto a Brian Loney.[4]

Dopo una breve parentesi nella seconda serie tedesca, chiuse la carriera in Quebec Semi-Pro Hockey League.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Tulsa Oilers: 1992-1993
Bolzano: 1997-1998, 1999-2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Campionato e Alpenliga
  2. ^ Campionato e Torneo Sei Nazioni
  3. ^ (EN) Mario Nobili, su nhl.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  4. ^ a b #15 - Mario Nobili, su milanosiamonoi.com. URL consultato il 20 settembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]