Mario Nobili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Nobili
Nazionalità Canada Canada
Italia Italia
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Ala destra
Tiro Sinistro
Ritirato 2003
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1987-1988 Montréal-Bourassa Canadien 45 14 20 34
1988-1991 Longueuil Collège-Français 213 58 102 160
1991-1992 Verdun College-Francais 70 33 58 91
Squadre di club0
1992-1993 Tulsa Oilers 66 42 51 93
1993-1994 Fiemme[1] 44 30 24 54
1994-1995 Mastini Varese[2] 61 33 52 85
1995 San Francisco Spiders 18 3 4 7
1995-1996 Asiago 22 12 16 28
1996-1997 Milano 24[1] 55 36 53 89
1997-2000 Bolzano[1] 86 81 77 158
2000 Bad Nauheim 8 2 0 2
2000-2001 Laval Chiefs 40 27 26 53
2001-2002 LaSalle Rapides 36 27 35 62
2002-2003 Granby Prédateurs 2 0 2 2
NHL Draft
1991 Edmonton Oilers 78a scelta ass.
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2017

Mario Nobili (Montreal, 16 febbraio 1971) è un ex hockeista su ghiaccio canadese naturalizzato italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Scelto dagli Edmonton Oilers al draft 1992, non giocò però mai in NHL.[3] La sua carriera si svolse perlopiù nel campionato italiano, dove ha vestito le maglie di Fiemme (1993-1994) e Varese (1994-1995) prima di far ritorno in Nord America per la prima parte della stagione 1995-1996, che chiuse tornando in Italia, all'Asiago.

Nel 1996-1997 giocò col Milano 24, per poi passare al Bolzano, con cui vinse lo scudetto 1997-1998. Perse gran parte della stagione successiva a causa di un esaurimento nervoso, mentre nel 1999-2000 venne tagliato a metà stagione per fare posto a Brian Loney.[4]

Dopo una breve parentesi nella seconda serie tedesca, chiuse la carriera in Quebec Semi-Pro Hockey League.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Tulsa Oilers: 1992-1993
Bolzano: 1997-1998, 1999-2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Campionato e Alpenliga
  2. ^ Campionato e Torneo Sei Nazioni
  3. ^ (EN) Mario Nobili, su nhl.com. URL consultato il 20 settembre 2017.
  4. ^ a b #15 - Mario Nobili, su milanosiamonoi.com. URL consultato il 20 settembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]