Mario Bacchiega

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Bacchiega

Mario Bacchiega (Rovigo, 10 febbraio 1926) è un avvocato e accademico italiano studioso di antropologia delle religioni.

Profilo[modifica | modifica wikitesto]

Mario Bacchiega ha insegnato per vent'anni storia delle religioni alla pontificia università Marianum in Roma come incaricato di storia delle religioni. Conduce una rubrica televisiva.[quale? dove?] Collabora a riviste specializzate e con circoli culturali. È socio emerito dell'Accademia dei Concordi [1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Validità ed attualità del mito solare (1964)
  • L'uomo è quasi immortale (1985)
  • Il pasto sacro (1971)
  • Dio padre dea madre (1977) Premio internazionale a Malta
  • Silvestro II papa mago (1981)
  • I mostri dell'apocalisse (1982)
  • Papa Formoso, processo al cadavere (1983)
  • Simbologia del figlio dell'uomo (1985)
  • Lineamenti di storia delle religioni (1999)
  • Disparire nell'assenza (2001)
  • L'embrione vitruviano (2005)
  • Itinerarium mentis con Ludovico Polastri[2] (2009)
  • Concilio di Calcedonia (451) in collaborazione con Ludovico Polastri (2013)
  • Dell'albero della conoscenza non ne mangerai con Ludovico Polastri (2013)
  • Sui occido con Ludovico Polastri (2014)
  • La cosa vuota con Ludovico Polastri (2016)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN40744696