Marina di Modica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Marina di Modica
frazione
Marina di Modica – Veduta
Marina di Modica – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Sicilia
Libero consorzio comunale Ragusa
Comune Modica
Territorio
Coordinate36°42′59.26″N 14°47′04.78″E / 36.71646°N 14.78466°E36.71646; 14.78466 (Marina di Modica)
Abitanti782 (01-05-2014)
Altre informazioni
Cod. postale97010, 97015
Fuso orarioUTC+1
PatronoMaria Santissima Assunta
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Marina di Modica
Marina di Modica

Marina di Modica (Marina ri Muòrica in siciliano) è una frazione balneare del comune di Modica.

Fino agli anni sessanta la località era nota con il nome Ciarciolo.[1]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Marina di Modica si affaccia sul Mar Mediterraneo e costituisce la principale frazione balneare di Modica, da cui dista 17 km. Il centro abitato più vicino è Pozzallo, da cui dista 6 km.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il litorale di Marina di Modica era già abitato nel III secolo a.C., come testimoniato dal ritrovamento, nei pressi del laghetto di Punta Regilione, di una necropoli presso cui si ritiene possa essere sorto anche un piccolo villaggio.[1]

Durante la dominazione araba, la località era nota come Gadir ar Sarsur, traducibile con Pantano della Cutrettola, come riportato da Edrisi.[1]

Nel XVI secolo Tommaso Fazello inserisce Marina di Modica, con il toponimo Corcirus, tra le località del litorale, facendo intendere che la zona fosse abitata.[1][2] Inoltre, la rada di Marina di Modica era un punto di approdo utilizzato spesso da pirati, prima che nella confinante Pozzallo venisse costruita la Torre Cabrera.

La località ha visto un improvviso popolamento, che ha portato alla nascita dell'attuale frazione, negli anni sessanta, quando molti modicani hanno iniziato a costruire lungo questo lembo di costa, in quegli anni ancora noto come Contrada Ciarciolo, le proprie abitazioni per le vacanze.[3] La frazione ha una popolazione permanente di circa 800 abitanti, che aumentano sensibilmente nel periodo estivo.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia della frazione è prevalentemente basata sul turismo balneare. La spiaggia di Marina di Modica è stata premiata con la bandiera blu e con due vele nella Guida Blu edita da Legambiente e dal Touring Club Italiano.[4] Nei pressi del confine comunale con Scicli, in contrada Pisciotto, sorge la Fornace Penna, utilizzata come set cinematografico in un episodio della serie Il commissario Montalbano.

Nei pressi della frazione sorge l'agglomerato industriale Modica-Pozzallo, che si estende su 5 chilometri quadrati e ospita diverse attività produttive.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La frazione è attraversata dalla SP 66 Litoranea, che la collega alle limitrofe Sampieri e Pozzallo, ed è collegata a Modica dalla Strada statale 194 Ragusana.

A Marina di Modica è presente un'aviosuperficie[5] con pista di 600m in terra battuta.[6]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Origini di Ciarciolo, su giovannimodicascala.it. URL consultato il 15 gennaio 2023.
  2. ^ Tommaso Fazello, Storia di Sicilia, Deca I, libro V, pag.104.
  3. ^ Da contrada Ciarciolo a Marina di Modica, su giovannimodicascala.it. URL consultato il 16 gennaio 2023.
  4. ^ Guida Blu, su legambiente.it, 2015. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  5. ^ Sito Aviazione Leggera On Line, su ulm.it.
  6. ^ Sito dell'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, su 195.103.234.163. URL consultato il 23 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia