Marina Bay Sands

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marina Bay Sands
Singapore Marina Bay Sands viewed from UOB Plaza 2.jpg
Vista panoramica dell'edificio
Localizzazione
StatoSingapore Singapore
LocalitàSingapore
Coordinate1°17′02.04″N 103°51′32.04″E / 1.2839°N 103.8589°E1.2839; 103.8589Coordinate: 1°17′02.04″N 103°51′32.04″E / 1.2839°N 103.8589°E1.2839; 103.8589
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Inaugurazione23 giugno 2010
UsoMisto
Piani57
Realizzazione
ArchitettoMoshe Safdie
ProprietarioLas Vegas Sands

Il Marina Bay Sands è un casinò resort di Singapore.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppato dalla Las Vegas Sands e disegnato da Moshe Safdie, è ad oggi il terzo casinò al mondo per estensione dopo il Grand Lisboa di Macau e il Casino de Montréal. Sono offerti 500 tavoli da gioco, 1.600 slot machine e lotterie.

Con il casinò completo, il resort dispone di un albergo, un centro convegni, un centro commerciale, un museo di arte e scienza, due teatri, sette ristoranti, due padiglioni di cristallo galleggianti e una pista di pattinaggio.

Il complesso è sormontato da una piattaforma sospesa a forma di nave denominata "SkyPark", di 340 metri, dove vi sono giardini pensili, piscine idromassaggio, centri benessere bar e ristoranti con una capacità di 3.900 persone e, all'altezza di 200 m, vi è una piscina "a sfioro", la più alta del mondo, lunga 150 m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il resort è stato ufficialmente inaugurato con due giorni di festa il 23 giugno 2010, alle ore 15:18, dopo un'apertura parziale il 27 aprile 2010. Lo SkyPark ha aperto il giorno dopo, il 24 giugno 2010.

I teatri sono stati completati in tempo per la prima esecuzione di Riverdance il 30 novembre 2010. L'inaugurazione del Marina Bay Sands si è tenuta il 17 febbraio 2011 e, il 3 marzo 2011, ha debuttato il musical The Lion King.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN266877820 · LCCN (ENno2012123471 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012123471
Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura