Mariken van Nieumeghen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Immagine presente nell'opera Mariken van Nieumeghen stampata ad Aversa nel 1518

Mariken van Nieumeghen, noto anche come Mariken van Nimwegen è un testo della letteratura nederlandese medievale. È stato composto intorno al 1500 da un anonimo e stampato per la prima volta nel 1518 ad Anversa.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra il patto fra un diavolo, Moenen, e una giovane ragazza di Nimega, Mariken, per soddisfare il desiderio di conoscenza e sapienza di quest'ultima (si tratta del medesimo desiderio che tenta il Faust di Goethe).

Mariken lasciò Nimega trascorrendo sette anni con Moenen nel peccato finché alla fine entrambi capitano a Nimega proprio nel giorno della solenne processione durante la quale è rappresentato un Wagenspiel, cioè un dramma che si recita su un carro. Si tratta di un dramma all'interno di un dramma: uno dei primi esempi letterari con questo procedimento.

Il diavolo si lamenta di essere trattato peggio dell'uomo che qualche volta non lo meriterebbe, e infine ottiene la promessa che Dio in futuro si comporterà più severamente con l'uomo. A questo punto entra in scena la Vergine Maria che ricorda a Dio le parole con cui ha deciso di perdonare al peccatore pentito e sconfigge il diavolo.

Mariken, che assiste alla rappresentazione, si ravvede e sfugge dal diavolo che inutilmente tenta di farla dannare. Grazie all'intervento della Vergine Maria, ella è salva.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN183488457 · GND (DE4267549-2 · BNF (FRcb121965458 (data)
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura