Marika Bezobrazova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marika Bezobrazova (Jalta, 4 agosto 1918Monte Carlo, 25 aprile 2010) è stata una ballerina russa naturalizzata monegasca, fondatrice della Académie de Danse Classique Princesse Grace di Montecarlo.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Marika Bezobrazova nasce a Jalta nel 1918. Molto presto la sua famiglia, originaria di San Pietroburgo, emigra per sottrarsi alla guerra civile russa (il nonno è un ex generale nell'esercito dello zar Nicola II), prima in Danimarca e poi in Francia, a Nizza. È qui che, all'età di 12 anni, Marika prende la sue prime lezioni di danza da maestri russi sfuggiti alla rivoluzione come Julija Nikolaevna Sedova, Ljubov' Egorova e Viktor Gzovskij,[1] e inizia precocemente la pratica dell'insegnamento.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1935, all'età di 17 anni, viene notata dall'impresario René Blum (fratello di Léon Blum, leader del Fronte Popolare) ed entra a far parte della compagnia Ballet Russe de Monte Carlo diretta da Michail Fokin. Nel 1940 fonda il "Balletto di Cannes di Marika Bezobrazova". Negli anni quaranta la sua vocazione all'insegnamento prende il sopravvento: tra il 1947 e il 1949, parallelamente all'attività nel Balletto di Cannes, è insegnante titolare presso il balletto del Marchese di Cuevas. Nel 1950 passa al Balletto degli Champs-Elysées dove rimane fino al 1951. Nel 1952 si trasferisce a Montecarlo dove crea la propria scuola di danza, l'Académie de Danse Classique Princesse Grace. A partire dal 1966 dirige, parallelamente alla scuola monegasca, anche le scuola di balletto dell'Opera di Zurigo e del Teatro dell'Opera di Roma. È invitata in tutta Europa come insegnante ospite (Copenaghen, Parigi, La Scala di Milano, Teatro Nuovo di Torino) e dal 1970 in poi collabora regolarmente con il Balletto di Stoccarda. Nel 1974 Il Principe Ranieri di Monaco mette a disposizione dell'Académie da lei diretta la villa "Casa Mia", dove la scuola ha sede tutt'oggi.

Metodo[modifica | modifica wikitesto]

Il suo metodo è ascrivibile alla tradizione franco-italo-russa, con un rifiuto delle novità introdotte nel periodo sovietico. Al centro del lavoro di training dei danzatori Bezobrazova mette la ricerca della massima consapevolezza nell'utilizzo del corpo, nelle ragioni dei movimenti e delle posizioni. Per fare questo, nel corso della sua vita ha raccolto metodicamente suggestioni e testimonianze delle maggiori étoiles della danza mondiale: da Rudol'f Nureev, a Erik Bruhn (da cui ha appreso la tecnica di August Bournonville), a Egorova Cecchetti, a Yvette Chauviré e Jean Babilée. Questa ricerca continua, messa a disposizione degli allievi, è integrata nella sua scuola con un corso di studi che include basi teoriche come la storia della danza e la storia dell'arte.

Influenze[modifica | modifica wikitesto]

Il metodo di lavoro di Marika Bezobrazova, eclettico ma rigoroso, ha dimostrato la sua efficacia attraverso il gran numero di discepoli che hanno fatto carriera nei vari campi della danza internazionale. L'elenco seguente ne include solo alcuni.

Grace Kelly ha affidato a Bezobrazova l'insegnamento della danza classica alle figlie Caroline e Stéphanie. Molti vedono in questo l'origine della passione per la danza della principessa Carolina, ora tra i più importanti patron europei di quest'arte.

La Fondazione Marika Bezobrazova è attiva in tutto il mondo nel percorso di formazione dei danzatori. Essa organizza annualmente il prestigioso Galà Internazionale di Danza Classica Marika Bezobrazova.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Marika Bezobrazova muore il 25 aprile 2010 in un ospedale di Montecarlo, all'età di 91 anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) tanznetz.de - das tanzmagazin im internet, su www.tanznetz.de. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  2. ^ (ES) Ediciones El País, Marika Besobrasova, bailarina y maestra de ballet, su EL PAÍS, 3 maggio 2010. URL consultato il 15 febbraio 2016.
  3. ^ (FR) Intervista con Maria Sascha Kahn su Dansomanie.net, su forum-dansomanie.net. URL consultato il 7 marzo 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Copia archiviata, su marika-besobrasova.org (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2016). Testo "Fondazione Marika Besobrasova, sito ufficiale" ignorato (aiuto)
Controllo di autoritàVIAF (EN401149294097780520777 · WorldCat Identities (ENviaf-401149294097780520777