Marie Eline

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marie Eline (1910)

Marie Eline, conosciuta anche con il soprannome The Thanhouser Kid (Milwaukee, 27 febbraio 1902Longview, 3 gennaio 1981), è stata un'attrice statunitense, una delle prime attrici bambine del cinema muto, attiva in oltre 100 pellicole dal 1910 al 1914 (tra gli 8 e i 12 anni d'età).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel Wisconsin, a Milwaukee, nel 1902 Marie Eline fu un'attrice bambina che, nel giro di quattro anni, girò quasi centoventi film. All'epoca, le pellicole erano a un rullo (o, al massimo, di due) e la produzione di film era massiccia per poter rifornire a getto continuo le sale. La piccola Marie, conosciuta con il nome The Thanhouser Kid dalla casa di produzione per cui lavorava, girò nel 1910, l'anno del suo esordio, diciannove film; nel 1911, ne girò una trentina, proseguendo con questo ritmo sostenuto fino a tutto il 1914.

Per quanto presentata al pubblico come attrice bambina, Eline fu impiegata indifferentemente (e quasi in eguale misura) in parti maschili e femminili secondo quella che all'epoca era un'accettata convenzione teatrale e cinematografica. Anche le foto pubblicitarie della Thanahouser la ritraggono sia in abiti maschili che femminili, mentre sulla stampa la critica esaltava la naturalezza con la quale la bambina sapeva "farsi bambino".[1]

Tra i film che interpretò, si segnala Uncle Tom's Cabin (1910), dove fu diretta da Barry O'Neil e dove recitò accanto alla sorella, Grace Eline, che interpretava Topsy. Di rilievo anche la sua partecipazione al film The Cry of Children (1912) diretto da George Nichols, prima coraggiosa denuncia visiva dello sfruttamento del lavoro minorile negli Stati Uniti, nel quale si inclusero immagini documentarie di bambini lavoratori.[2]

Un secondo Uncle Tom's Cabin, dove Marie ebbe ancora una volta il ruolo della piccola Eva, uscì nell'agosto 1914: fu il suo primo lungometraggio ma anche la sua ultima interpretazione. La piccola attrice, che aveva esordito a otto anni, chiudeva la sua carriera cinematografica a dodici anni.

Dopo il 1914 Eline continuò a lavorare fino agli anni venti nel vaudeville ma il tentativo di riprendere una carriera adulta nel cinema non andò oltre la partecipazione a due cortometraggi nel 1919. Si sposo' nel 1922 ed ebbe una figlia. Mori' per un attacco cardiaco nel 1981 a 78 anni.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

La filmografia è completa. Quando manca il nome del regista, questo non viene riportato nei titoli[4]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Laura Horak, Girls Will Be Boys: Cross-Dressed Women, Lesbians, and American Cinema, 1908-1934 (Rutgers University Press, 2016), pp. 32-33.
  2. ^ Ian Wojik-Andrews, Childrens Films: History, Ideology, Pedagogy, Theory (Routledge, 2002). p. 227; Michelle Tolini Finamore, Hollywood Before Glamour: Fashion in American Silent Film (Palgrave Macmillan, 2013). p. 188.
  3. ^ (EN) Marie Eline, in Internet Movie Database, IMDb.com.
  4. ^ (EN) Marie Eline, in Internet Movie Database, IMDb.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laura Horak, Girls Will Be Boys: Cross-Dressed Women, Lesbians, and American Cinema, 1908-1934 (Rutgers University Press, 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN225102811 · LCCN: (ENnr97037321 · ISNI: (EN0000 0003 6265 781X · BNF: (FRcb165491631 (data)